Non solo Georadar: Sanchioni lancia il brand Made in Fano

elezioni fano daniele sanchioni 1' di lettura Fano 19/02/2014 - “Amo la mia città e vorrei che divenisse un sito culturale attivo e vivace, capace di attrarre turismo e interessi culturali internazionali. Per ideare a far decollare un progetto efficace per la cultura della nostra città occorre concretizzare il brand Made in Fano, una sorta di contenitore ideale in cui ridisegnare la progettualità culturale che deve ricoprire l’intero anno”.

Sono queste le parole di Sanchioni che ora più che mai si fa paladino della svolta culturale che si attende per Fano.

Certo, l’iniziativa di mappare i resti della Basilica di Vitruvio da parte della Provincia è un’idea encomiabile ma, secondo Sanchioni, in questo particolare momento economico è forse inopportuna, egli infatti afferma: “Sono convinto che l’esplorazione dei siti di Fano per localizzare la Basilica di Vitruvio sia un’azione importante per la città e per la nostra Provincia ma di sicuro non è la più urgente delle azioni culturali da mettere in campo in questo momento. Esistono, infatti, tante priorità che potremmo concretizzare da subito come la realizzazione di una piattaforma per la cultura. Mi riferisco a uno spazio in cui tutte potenzialità artistiche e culturali del nostro territorio possano dialogare. Immagino di aprire questa progettualità con una giornata di studi tra personalità culturali di alto profilo e i tanti giovani creativi che nella nostra città non trovano ancora voce”.


da Daniele Sanchioni
Candidato Sindaco coalizione 'Uniti per Fano'





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-02-2014 alle 12:41 sul giornale del 20 febbraio 2014 - 497 letture

In questo articolo si parla di cultura, attualità, fano, sindaco, centrodestra, 2014, amministrative, Daniele Sanchioni, elezioni fano, candidato sindaco coalizione Uniti per Fano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/YIS


sp15310

20 febbraio, 11:14
Dopo oltre dieci anni dalla ri-scoperta del Teatro Romano e dopo tre campagne di scavi(fruttuose) finalmente qualcuno si muove per individuare quant'altro c'è nel sottosuolo fanese ed evitare la sciagurata idea che era venuta in mente ad Aguzzi nel maggio 2011 di ricoprire i resti del Teatro Romano con appartamenti. E subito, bastian contrario, ecco apparire il candidato Sanchioni che vorrebbe evitare di saperne di più e magari ritornare all'idea degli appartamenti. Ma pensa che così facendo questo candidato potrà fare molta strada? Ma chi lo ha scelto per questa tornata elettorale?

utente registrato

20 febbraio, 11:28
A fronte di una iniziativa concreta ( rilievi col georadar ) che comincia ai primi di marzo,il candidato Sanchioni non trova di meglio che proporre una "piattaforma per la cultura" per "sviluppare una progettualità " cominciando da una giornata di studi per far incontrare personalità della cultura e i giovani " Mi paiono parole e basta per non fare assolutamente niente. E poi recentemente c'è già stata la giornata di studi vitruviani con i nuovi master sull'argomento. Sanchioni arriva tardi e con idee fumose. Basta parole!




logoEV