'Fotografi e critici': per i 5 anni di Centrale Fotografia incontro con Marco Vincenzi

3' di lettura Fano 13/02/2014 - Continua il ciclo di conversazioni "Fotografi e critici", per ricordare le raccolte atmosfere degli esordi e per ricreare la magia dei primi incontri, al Caffè Centrale a Fano, il luogo dove è nata cinque anni fa l'attiva associazione culturale "Centrale Fotografia".

Dopo una bellissima prima serata con Enzo Carli, venerdì 14 febbraio 2014, il prossimo gradito ospite sarà Marco Vincenzi, nato a Fano nel 1958, vive nella Repubblica di San Marino. Sociologo, esperto di comunicazione visiva e di fotografia, ha collaborato con enti ed istituzioni per la realizzazione di progetti di ricerca, attività culturali e mostre. Svolge attività di promozione della cultura fotografica, anche sul web, a cui alterna quella non professionale di artista e fotografo. Ha pubblicato libri e realizzato mostre in Italia e all’estero, dove sue opere sono conservate in diverse collezioni pubbliche e private. Dal 2011 insegna Cultura visuale presso il Master di Alta formazione sull’immagine contemporanea di Fondazione Fotografia a Modena. Nel 2013 ha inaugurato RF64 Spazio Minimo a Gualdicciolo RSM dove realizza esposizioni, conversazioni e seminari di fotografia.

Dopo molti anni, torna a Fano nella sua amata città, dove è molto conosciuto per essere il figlio di Guerrino Vincenzi detto "Garè", noto per essere stato un valente attore del cinema, ed un apprezzato poeta dialettale. Marco Vincenzi ci racconterà le sue articolate esperienze nel settore della fotografia e dell'immagine; sarà emozionante ascoltare Vincenzi al "Caffè Centrale", dalle 21.30 nel centro storico di Fano, in corso Matteotti 104, con ingresso libero fino ad esaurimento posti.

Era il 6 giugno 2009 quando Simone descriveva ai frequentatori del Caffè Centrale – storico caffè di Fano – il padre Mario Giacomelli, probabilmente il fotografo marchigiano più conosciuto in Italia e nel mondo. L’evento, così intimo e profondo, segnò ufficialmente la nascita dell’Associazione Culturale Centrale Fotografia, realtà che sin dagli esordi ha fatto della maggiore attenzione data all’occhio e al cuore di chi scatta, e non alla tecnica, la propria filosofia. Un lustro, per un’Associazione culturale che si occupa di fotografia di ricerca, è un traguardo importantissimo: nel caso di Centrale Fotografia sono stati cinque anni d’intensa attività culturale e didattica, che hanno reso la fotografia di nuovo protagonista nel panorama culturale e artistico della Regione Marche. In particolare, la rassegna sulla fotografia e l’arte contemporanea Centrale Fotografia, curata da Luca Panaro, docente di fotografia all’Accademia di Brera (che si svolge tutti gli anni a giugno nella splendida cornice della Rocca Malatestiana di Fano) ha ospitato personaggi di rilievo internazionale, tra cui Franco Vaccari, Olivo Barbieri, Mario Cresci, Paola De Pietri e Paolo Ventura. La prossima edizione, la sesta, si svolgerà dal 5 al 8 giugno 2014.

Inoltre, Centrale Fotografia prosegue l’attività didattica, caratterizzata da una formula unica ed originale, che vede il linguaggio fotografico dialogare con l’analisi del territorio: da pochi giorni, infatti, sono aperte le iscrizioni al corso di fotografia a Pesaro Segni suoni storie nella città. Il corso, aperto a tutti, dal neofita al fotografo esperto, è realizzato in collaborazione con il Liceo Artistico Mengaroni di Pesaro, la Galleria Mancini e il patrocinio del Comune di Pesaro. www.centralefotografia.com


da Centrale Fotografia
Rassegna di eventi sulla fotografia e l'arte






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-02-2014 alle 09:34 sul giornale del 14 febbraio 2014 - 1136 letture

In questo articolo si parla di cultura, fano, centrale fotografia, marco vincenzi, fotografi e critici

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/YrM





logoEV
logoEV