'Vitruvio, Fano e l'archeologia': sabato 8 presentazione dei dottorati di ricerca

2' di lettura Fano 04/02/2014 - Sabato 8 febbraio, a partire dalle ore 10, nella Sala della Fondazione della Cassa di Risparmio di Fano, il Centro Studi Vitruviani presenterà i dottorati di Ricerca finanziati da FanoAteneo (ente di promozione degli studi universitari finanziato da diverse istituzioni del territorio tra cui Comune di Fano, Fondazione Cassa di Risparmio, Provincia di Pesaro e Urbino, Camera di Commercio, Carifano spa, Banca di Credito Cooperativo, Confindustria) in collaborazione con l'Università Politecnica delle Marche – Scuola di Dottorato di Ricerca in Scienze dell'Ingegneria e l'Università degli Studi di Urbino Carlo Bo.

Attraverso le tematiche di studio e ricerca, l'incontro sarà anche l'occasione per approfondire i più attuali temi inerenti la tutela e la valorizzazione del patrimonio archeologico e classico della città di Fano.

Un'esperienza nuovissima e innovativa per un dottorato, il titolo accademico che rappresenta il primo gradino verso la carriera universitaria. Un esempio virtuoso, che unisce due Università consorziate e legate in una collaborazione nel comune interesse della ricerca, soprattutto nell'attuale momento finanziario che vede tagliati numerosi fondi sia per i dottorati che per la ricerca. Un'altra particolarità è l'unione di tecnologia e umanistica, per un tema che ha al suo interno sia una valenza scientifica che la valorizzazione del territorio. La ricerca scientifica alla base di questi studi ricadrà infatti pienamente sul nostro territorio: dal teatro romano a nuove ipotesi sulla Basilica di Vitruvio a Fano, ma anche dei nuovi ritrovamenti sulla Flaminia da Fano a Fossombrone. Inoltre, la convenzione dell'Università di Ancona con il Centro Studi Vitruviani ha fatto sì che al Centro venisse riconosciuto lo status di Ente di Ricerca dove i dottorandi hanno potuto svolgere il loro lavoro e la loro attività come se fossero all'interno di una Università. Un'esperienza molto positiva se si pensa che di solito i dottorati sono finanziati da aziende con il fine di mettere a punto dei business industriali: in questo caso invece, il finanziamento è dovuto soprattutto all'alto profilo culturale dell'iniziativa.

Il rapporto di Vitruvio con questa città è estremamente importante sotto molti punti di vista: l'alto livello di interesse culturale può essere una risorsa per tutti i fanesi e non solo a livello locale, ma soprattutto per l'attenzione internazionale che il grande architetto richiama da tutto il mondo.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-02-2014 alle 09:16 sul giornale del 05 febbraio 2014 - 1146 letture

In questo articolo si parla di cultura, fano, archeologia, Dottorato di Ricerca, centro studi vitruviani, Vitruvio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/XX6