In Gir per Fan: la Proloco consegna il pulmino a Casa Serena

4' di lettura Fano 02/02/2014 - Nella Mattinata di sabato è avvenuta la chiusura del Progetto "In Gir per Fan". Per iniziare si è voluto ricordare l’amico Luciano Lucertini deceduto ormai diversi giorni fa in località estera e rientrato in Italia solo questi giorni; uomo che ha dedicato tempo e spazio al volontariato, anima instanzabile della Associazione Viviamo Centinarola.

Quella che era la finalità, ovvero l’acquisto e la consegna di un Pulmino nuovo a Casa Serena, è stata raggiunta proprio nella mattinata presso la OPEL CENTRALGARAGE luogo in cui il Dott. Guerrieri ha messo a disposizione l’intera sala superiore, alla presenza di tutte le associazioni che hanno lavorato ed organizzato il progetto, di Mons. Trasarti Vescovo della diocesi di Fano, di Sponsor, del Sindaco Stefano Aguzzi, degli Assessori Comunali Cucuzza e Santorelli, dell’Assessore Provinciale Seri, del Presidente BCC Rondina e delle Ragazze di Casa Serena accompagnate da volontari della Casa e dalle suore che la gestiscono.

La consegna è partita con l'intervento del presidente della Proloco Etienn Lucarelli: il ringraziamento va a tutti le associazioni e tutti coloro che han collaborato alla riuscita del progetto, presenti e non; un progetto con finalità turistiche (diverse le strutture che hanno mandato turisti IN GIR PER FAN), Sociali (è già straordinara la realtà delle associazioni singole, se poi ci mettiamo che queste si uniscono ad uno scopo univoco, il beneficio sociale è veramente notevole), e Benefiche (10000 euro ad Itaca nel 2012, ed un Pulmino per Casa Serena nel 2014) oltre ai bassi costi di realizzazione (nessun costo vivo per associazioni ed enti), e ha indicato con trasparenza che non solo la Proloco con il progetto IN GIR PER FAN ha reso possibile l’acquisto (15.500,00 euro il finanziamento tramite IN GIR PER FAN), ma anche grazie a diverse aziende che oltre che essere sponsor di Proloco hanno voluto integrare ciò che mancava per il raggiungimento dei costi del Pulmino Stesso (quasi 20.000,00 il totale).

A seguire gli interventi del Sindaco di Fano Stefano Aguzzi, che si è complimentato per ciò che le associazioni sono riuscite a dare in questo 2013 anche in termini di eventi per la città ricordando con piacere la sua partecipazione alla manifestazione, dell’Assessore Cucuzza, che ha sottolineato come sia importante per il comune partecipare anche con il supporto nell’apertura delle stesse strutture comunali come Musei e Monumenti, dell’Assessore Provinciale Massimo Seri che si è detto soddisfatto della bellezza del progetto in quanto tende a modificare il senso culturale dei cittadini ed a renderli operativi nel bene, ed infine del Presidente della BCC che ha ricordato come tra tante difficoltà la Banca sia legata al territorio ed alle sue Proloco partendo da quella di Fano per estendersi alle altre presenti nelle nostre zone.

Quando il valore degli investimenti fatti da sponsor danno dei frutti molto più importanti dei soldi investiti, allora significa che l’investimento è stato centrato ed è stato affidato in buone mani – ricorda Lucarelli -.

A seguire l’inaugurazione con l’apertura del telo che fino a quel momento copriva il Pulmino, e la benedizione da parte del Vescovo Monsignor Trasarti. Vorrei sottolineare l’importanza, ha sottolineato sua eccellenza il Vescovo, che hanno queste realtà di volontariato nella nostra società; molte località delle nostre vallate non avrebbero anima se non accompagnate da associazioni di Volontariato che operano laboriosamente per il bene della comunità. Oggi siamo di fronte ad un esempio importante. Un appello lo voglio fare: lasciamo stare i giovani, sono l’anima della nostra città e dovremmo imparare a supportarli anziché allontanarli.

Il momento dell’inaugurazione è stato sicuramente toccante per le associazioni presenti che hanno fin qui lavorato ma quasi senza rendersi conto del risultato finale, oggi visibile ai più negli occhi di Tiziana, ragazza di Casa Serena che correva tra le braccia di tutti i presenti a ringraziare con spontanea tenerezza, o di chi tra le ragazze non vedeva l’ora di sedersi per prima in quei sedili così nuovi e comodi.

Suor Gabriella ha preso la parola solo nel finale per ringraziare ancora tutti, lanciando un arrivederci nei momenti in cui si vedrà transitare quel Pulmino con quel grande logo “IN GIR PER FAN” – Allora ci vediamo “IN GIR PER FAN” – ha detto la Suora sorridendo commossa.

Un ultimo appello per un progetto ancora aperto, ovvero quello Portato avanti da Fano Solidale nel rinnovamento dell’impianto di riscaldamento sempre a casa Serena. In questo caso il finanziamento è stato reso possibile grazie all’accensione di un mutuo BCC a tasso 0 coperto grazie ai libretti della Solidarietà. Da qui infatti l’appello delle Associazioni ad aprirne come forme di risparmio con il codice 029 visto che non si è raggiunta ancora la somma utile alla copertura dell’intero mutuo. Per informazioni specifiche è a disposizione la Fondazione Fano Solidale.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-02-2014 alle 14:10 sul giornale del 03 febbraio 2014 - 938 letture

In questo articolo si parla di attualità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/XTi