Fallimento aeroporto di Rimini, D'Anna: 'Mezzo milione di euro della Provincia in fumo'

GIANCARLO D'ANNA 1' di lettura Fano 27/11/2013 - Mezzo milione di euro andati in fumo e non si tratta di “scie chimiche” anche se il “fumo” ha a che fare con gli aerei o meglio con l'aeroporto di Rimini nella cui società la Provincia di PU è voluta entrare lo scorso anno, nonostante esista un aeroporto nelle Marche, cedendo in permuta parte dei beni dei comuni della Valmarecchia per un ammontare appunto dimezzo milione di euro.


Morale della favola in poco più di un anno tutto bruciato, finito, evaporato. Infatti, martedì 16 novembre poco dopo le 16 il tribunale di Rimini ha dichiarato il fallimento per Aeradria, la Società di gestione dell'aeroporto di Rimini negando la richiesta di concordato di continuità pendente da mesi. Secondo il presidente della Provincia di Pesaro-Urbino “l’ingresso in Aeradria avrebbe dovuto incidere nelle politiche del Fellini per favorire ricadute positive in termini di afflussi turistici nel territorio pesarese”.
Detto fatto società fallita, fallimento di tutti i fronti in quella che doveva essere la Provincia del sole e del vento ci ritroviamo con parte importante delle colline stuprate dal fotovoltaico, il vento ha fatto solo i danni, e non è l'unico, ma in fondo cosa ci manca siamo o non siamo la provincia felice?





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-11-2013 alle 14:51 sul giornale del 28 novembre 2013 - 1623 letture

In questo articolo si parla di politica, Giancarlo d'anna, consigliere regionale, fallimento aeroporto rimini, aeroporto rimini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/U91





logoEV
logoEV