Sinistra Unita si interroga sul Parco urbano: 'Quale futuro?'

Parco urbano a Fano 1' di lettura Fano 19/11/2013 - Nonostante l’unico percorso di progettazione partecipata attuato dall’amministrazione comunale in 2 legislature, nonostante un iter lungo ormai 8 anni, nonostante la crescente consapevolezza dei fanesi sull’importanza di una “loro” area verde urbana, ebbene, ancora i cittadini non conoscono le vere intenzioni dei loro amministratori sull’area dell’ex-campo d’aviazione.

I cittadini vorrebbero sapere cosa hanno fatto e cosa stanno facendo gli amministratori per acquisire dal demanio le aree non comunali, come mai a tutt’oggi non risultano richieste ufficiali da parte della Giunta per ottenere a titolo gratuito i terreni che, aggiunti a quelli comunali, permetterebbero di dare finalmente il via alla costituzione del Parco urbano. Vorrebbero sapere se è stato veramente rescisso il Protocollo d’intesa firmato dall’allora Assessore Carloni come richiesto dalla Delibera Consigliare n.191 del giugno 2011 e sottoscritta all’unanimità dall’intero consiglio comunale e se, conseguentemente, quei terreni sono stati inseriti come richiedeva il D. L. 85/2010 (Federalismo demaniale) tra quelli ottenibili a titolo gratuito.

I dubbi che l’amministrazione non abbia ottemperato alle richieste della Delibera Comunale sono tanti; è augurabile che mercoledì pomeriggio in consiglio comunale l’assessore Santorelli rispondendo a un’interrogazione specifica di Sinistra Unita e proponendo una sua delibera sul Federalismo demaniale possa chiarire la situazione. Speriamo solo che non si siano perse delle opportunità uniche, per la città sarebbe un danno gravissimo.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-11-2013 alle 10:04 sul giornale del 20 novembre 2013 - 675 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, Michele Mattioli, sinistra unita, parco urbano, campo d'aviazione

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/UHz





logoEV