'Con le parole giuste - Resistenza': si presenta il libro di Simona Baldelli

Simona Baldelli 'Evelina e le fate' 2' di lettura Fano 18/11/2013 - Mercoledì 20 novembre, alle ore 18.00, alla Mediateca Montanari di Fano nell'ambito della rassegna “Con le parole giuste” si presenta il libro di Simona Baldelli “Evelina e le fate”, Giunti 2013. All'incontro, in collaborazione con il circolo ANPI Leda Antinori di Fano, sarà presente l’autrice.

Simona Baldelli è nata a Pesaro e vive a Roma. Questo è il suo primo romanzo, finalista al Premio Calvino 2012. “Evelina e le fate“ racconta la storia di una comunità marchigiana nell’ultimo anno del secondo conflitto mondiale attraverso gli occhi di Evelina, cinque anni, che trasformano il dolore e l’assurdità della guerra in fiaba: la seconda guerra mondiale trasfigurata dallo sguardo magico di una bambina può assumere la consistenza del sogno.

Evelina, una bimba di soli cinque anni, vede, con sguardo a volte ancora un po’ inconsapevole, a volte smarrito, ciò che accade intorno a lei, sulle colline attraversate dalla linea gotica alle spalle di Pesaro, durante la Seconda Guerra Mondiale. La piccola protagonista non vive la sua infanzia: essa le viene portata via, rubata, da tanti tristi accadimenti. Per fortuna lei, con lo sguardo appena affacciato al mondo, filtra, attraverso la sua fantasia, le brutture che vede e si crea due amiche particolari che la proteggono nei momenti più importanti. Si tratta di due fate: la Nera, dai tratti cupi, e la Scèpa, la fata allegra e colorata, frutto dell’immaginazione ma, anche, della cultura in cui la piccola cresce”.

Come di consueto, l'incontro è stato preceduto dalla visione di un film, in questo caso “L'isola in via degli uccelli” (1997) di Sǿren Krag-Jacobsen. La sezione di Fano dell'Associazione Nazionale Partigiani d’Italia, intitolata alla giovane partigiana Leda Antinori, morta a soli 18 anni, opera attivamente sul territorio ed è aperta a tutti coloro che credono nei valori della libertà, della democrazia e dell'antifascismo, valori fondanti della Resistenza e della Costituzione repubblicana.

Con le parole giuste”. Personalità di spicco nei campi dell’impegno civile, della filosofia e della letteratura ci stimolano a riflettere su alcune parole chiave che in ambito giudiziario hanno un significato, ma che in altri settori assumono senso e peso diversi. La rassegna è organizzata da Comune di Fano, Mediateca Montanari - Memo, Biblioteca Federiciana, Fondazione Federiciana, in collaborazione con Associazione Nazionale Magistrati, Sezione Marche. Fino a mercoledì 20 novembre, alla Memo si potrà visitare la mostra “La parola al silenzio. Mostra di immagini eloquenti” di Guido Scarabottolo e Ferruccio Giromini, a cura di FanoFunny, che ha inaugurato la rassegna lo scorso 18 ottobre.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-11-2013 alle 15:47 sul giornale del 19 novembre 2013 - 948 letture

In questo articolo si parla di cultura, fano, presentazione libro, Fondazione Federiciana Memo, Mediateca Montanari, simona baldelli, evelina e le fate

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/UFb





logoEV
logoEV