Pronto Soccorso di Fano, D'Anna: 'Dopo 20 anni di disagi e spese si inaugura di nuovo'

ospedale santa croce fano 1' di lettura Fano 08/11/2013 - E' del 1993 il progetto prevedeva la costruzione di nuovi padiglioni del Santa Croce. Partiti i lavori, alcuni vengono terminati e poi rifatti perché alcuni ambienti erano inutilizzabili. Altri ambienti, come il Pronto Soccorso, con grande affanno entrano in funzione.

I disagi sono tali e tanti che si ritiene opportuno dargli “un'arciaplata”nel corso degli anni per poi rimetterci quasi completamente le mani nel 2013. Dopo che nel 2007 la commissione sanità in visita a Fano su mia sollecitazione prese atto dei problemi del Pronto Soccorso a cui seguì l'impegno di interventi migliorativi. Oggi a 20 anni di distanza dall'inizio di quei lavori si inaugura di nuovo il Pronto Soccorso.

Siamo felici per i pazienti, pazienti in tutti i sensi, molto meno per i cittadini contribuenti per l'enorme spesa di denaro pubblico che sarebbe stato opportuno utilizzare nel migliore dei modi invece di essere sprecato nel sistemare e risistemare lavori mal eseguiti. Uno spreco di denaro di cui sarà utile informare la Corte dei Conti.La città resta in attesa delle nuove Camere Mortuarie, delle nuove sale operatorie. Vuoi vedere che le ultimeranno quando Fano come ospedale non esisterà più. Da Ospedale a presidio da presidio a Pronto Soccorso.


da Giancarlo D'Anna
Consigliere regionale





Questo è un articolo pubblicato il 08-11-2013 alle 13:54 sul giornale del 09 novembre 2013 - 869 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, pronto soccorso, inaugurazione, ospedale santa croce

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/Ubx





logoEV
logoEV