Pesaro: mano nel tritacarne, commessa originaria di Lucrezia perde 4 dita. Forse il trapianto tra un anno

Chirurgia della mano 1' di lettura Fano 06/11/2013 - La commessa, originaria di Lucrezia di Cartoceto, ha perso quattro dita della mano destra in seguito all'infortunio accaduto lunedì mattina all'Eurospin in piazzale Stefanini di Pesaro. Il tritacarne ha distrutto e sminuzzato tutte le falangi delle dita, fino alle nocche. Forse tra un anno il trapianto.

Forse tra un anno sarà possibile effettuare un autotrapianto, come dicono gli esperti del reparto di Chirurgia della Mano dell’ospedale regionale di Torrette di Ancona, diretto dal dottor Michele Riccio. L'intervento prevede l'asportazione di un dito per ognuno dei suoi piedi per rimpiantarli nella mano. Questo permetterebbe alla ragazza di riprendere la manualità alla mano.

Il tritacarne, dove è rimasta intrappolata la mano dell'addetta alla macelleria, è sotto sequesto e l'Asur ha disposto una perizia tecnica.






Questo è un articolo pubblicato il 06-11-2013 alle 17:17 sul giornale del 07 novembre 2013 - 2393 letture

In questo articolo si parla di cronaca, ancona, pesaro, infortunio sul lavoro, chirurgia, mano, roberta baldini, commessa, news pesaro, chirurgia della mano, amputazione, tritacarne, eurospin pesaro, mano nel tritacarne

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/T6C





logoEV