Centrale Biogas, Confcommercio e Associazione Albergatori dalla parte di Serfilippi

Confcommercio logo 1' di lettura Fano 31/10/2013 - Nella battaglia contro l’ipotesi di realizzare una centrale a biogas nella zona di Caminate, Confcommercio e Associazione Albergatori appoggiano in pieno l’operato dell’Assessore Serfilippi contro una logica “perversa” della Regione.

Il Presidente Luciano Cecchini teme infatti “un grave danno di immagine per tutto il territorio se si dovesse procedere alla realizzazione del progetto, che andrebbe ad essere collocato in un’area a ridosso delle realtà turistiche di Fano e Marotta, con le facili ed immaginabili conseguenze negative per chi opera nel nostro comparto. Come operatori turistici il nostro prodotto da vendere non sono solo le camere ma tutto il territorio nel suo complesso che è composto anche e soprattutto dall’ambiente circostante, ecco perché non possiamo che essere contrari ad una tale ipotesi”.

Anche il Segretario Fipe e Associazione provinciale Ristoratori Marco Arzeni commenta amaramente “ci sembra che l’Assessorato all’Ambiente della Regione Marche guardi più alla pagliuzza che alla trave nell’occhio. Da una parte abbozza ad un mega impianto a biomasse che nessuno vuole e dall’altra obbliga poche decine di esercenti con il forno a legna a dotarsi di filtri così tecnologici che sul mercato non esistono neppure! E’ davvero arrivato il momento di farsi sentire e per questo non possiamo che supportare tutte le azioni che verranno intraprese per scongiurare questa ipotesi”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-10-2013 alle 14:02 sul giornale del 02 novembre 2013 - 862 letture

In questo articolo si parla di attualità, confcommercio, Luca Serfilippi, biogas caminate, associazione albergatori fano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/TRI





logoEV