Lega Nord, Paolini: 'Replicherò a Zaffini.. in tribunale'

luca paolini 3' di lettura Fano 06/10/2013 - "Il processo inizierà a gennaio. In quella sede, dove contano fatti e documenti, e non chiacchiere, vedremo chi dice il vero e chi no" dichiara il segretario regionale Luca Paolini.

Mi sembra che, da molti mesi, complici, ritengo, certi suoi “consiglieri”, il sig. Zaffini abbia perso il controllo della lingua e della penna...E l'articolo di oggi lo conferma. Invece che entrare nel merito delle ragioni della sua sospensione, “spara” nuove diffamatorie allusioni su una mia indebita o non trasparente gestione dei soldi della Lega nelle Marche. Anche questa nuova accusa la spiegherà in Tribunale. Non mi chiamo, né sono, Belsito, e ogni uscita ed entrata che c'è stata nelle Marche è tracciabile, giustificata, documentata e legittima. Inoltre, la ns. contabilità è, da sempre, monitorata e depositata fisicamente a Milano dove è stata anche verificata dalla società di revisione esterna, la Pricewaterhouse, senza rilievi. Queste cose il sig. Zaffini le sa bene, come dimostreranno atti e testimoni. Se le racconta ancora sui giornali è quindi solo per diffamare. Risponderà anche di questa. Cè un precedente: un signore, in Emilia, diceva cose del genere. Il tribunale di Reggio l'ha condannato a risarcire danni e spese per 10.000 euro Aggiungo una notizia. Zaffini non dice il vero quando afferma di aver versato, in 3 anni, alla Lega Marche 60.000 euro di contributi volontari. In realtà, ne ha versati circa 40.000, il 30% in meno di quanto avrebbe dovuto, come dimostrano gli estratti conto e bonifici già depositati il 19 settembre al Tribunale di Pesaro!

Al contrario, io ho versato al Movimento, in 5 anni, da deputato, circa 150.000 euro in modo trasparente e tracciabile. E questo non per un dovere “giuridico” ma solo” morale”, ex art. 28 Statuto. Altrettanto fanno gli eletti del PD - ex art. 22 loro statuto, SEL - art. 12, M5S ecc. Se avessi voluto fare “furbate”.. avrei fatto molto prima a tenermi i miei soldi, con una scusa o l'altra, e amen ! Ma io ho ancora l'abitudine di rispettare la parola data..come gran parte degli eletti della Lega, ma anche del PD, SEL, e M5S! Non siamo tutti uguali. A me, ad es., non sarebbe mai venuto in mente di definire, in Consiglio Regionale,“pirla” e “cornuti” i parlamentari del mio stesso partito. O inerpicarmi, sempre in Consiglio, non al Bar Sport, in sconcertanti considerazioni sulle “...quattordicenni aggressive che ai nostri figli gli fanno fare quatto giri", tanto da obbligare il Presidente Solazzi a toglierle la parola, in nome del decoro della Assemblea stessa (vedi verbali di seduta del 05.06.12 .e del.17.07.12.).

Mai penserei di mettere in galera “un napoletano su 2” (così...a prescindere.. direbbe Toto.!), anche perchè, essendo 250.000 ed esistendo in Italia 63.000 posti in carcere, non si saprebbe neppure dove metterli tutti! e tante altre ne potrei citare.. Se, infine, il Consigliere considera una vittoria essere stato “sospeso” dalla Lega per 10 mesi, sanzione che comporta automaticamente la perdita della militanza, con tutte le conseguenze che ne derivano...buon per lui! E' come se uno considerasse una vittoria aver avuto 30 anni di galera invece dell'ergastolo! Dovendosi escludere che gente come Maroni, Tosi, Calderoli, oltre al direttivo regionale, il segretario, l'85% dei militanti marchigiani, e tutti i direttivi locali, tranne quello di Fermignano, ce l'abbiano con Zaffini senza motivo, è evidente che il provvedimento è stato adottato per ragioni vere, serie e documentate e dopo innumerevoli inviti alla ragionevolezza, non raccolti.


da Luca Paolini
segretario regionale Lega Nord





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-10-2013 alle 19:30 sul giornale del 07 ottobre 2013 - 1665 letture

In questo articolo si parla di politica, lega nord marche, Luca Paolini, roberto zaffini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/SI2





logoEV
logoEV