SEI IN > VIVERE FANO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Controlli nel torrente Arzilla: tolleranza zero verso gli abusi

2' di lettura
1139

Partono ufficialmente questa mattina i controlli nel torrente Arzilla che serviranno a verificarne lo stato. In seguito ai alcuni episodi che hanno visto la presenza di valori alterati alla foce del torrente, cui è seguita l'ordinanza di divieto di balneazione a ridosso della spiaggia limitrofa, il comune ha deciso di prendere in mano la situazione.

"Il problema non era più rinviabile - spiega l'assessore all'ambiente Luca Serfilippi - per questo insieme al sindaco Stefano Aguzzi abbiamo deciso di intervenire tramite il nostro ufficio Ambiente insieme ad Aset, Arpam, Asur e con la collaborazione della Polizia Ambientale. La perlustrazione é iniziata proprio questa mattina per verificare la presenza di eventuali scarichi abusivi o problemi nella rete fognaria che arriva al torrente". "Massima attenzione sarà data alla presenza di sostanze inquinanti: "Vogliamo dare un taglio netto all'inquinamento delle acque dell'Arzilla - prosegue l'assessore all'ambiente- con tolleranza zero verso gli eventuali responsabili di scarichi abusivi. In caso di riscontro di abusività verrà aperto un procedimento che prevede oltre alla sanzione anche l'emissione di ordinanza sindacale di risistemazione delle abitazioni non in regola. Il tutto viene fatto a tutela dell'ambiente e della salute dei cittadini.

Da parte del Comune arriva poi un richiamo alla Provincia, responsabile delle autorizzazioni agli scarichi industriali, agli scolmatori ed anche della sua manutenzione (verde compreso). "Abbiamo più volte invitato l’ente provinciale a occuparsi di questo problema, ma fino ad ora non abbiamo ottenuto risposte positive. Speriamo comunque in una futura collaborazione - chiude Serfilippi - poiché il loro apporto è dovuto e senz'altro importante, come sarebbe essenziale quello del comune di Pesaro con la realizzazione del depuratore nella frazione Arzilla. Ribadisco che l’acqua dell’arzilla è balneabile e pulita. Questi controlli servono per prevenire e eliminare il problema che emerge quando si verificano eventi meteorici."





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-07-2013 alle 12:30 sul giornale del 24 luglio 2013 - 1139 letture