'La civilizzazione. Giu', o io, a giacerti col tutto' una mostra presso la Galleria Gasparelli

Le jardin des délices 1' di lettura Fano 17/04/2013 - L'inaugurazione della mostra avverrà sabato 4 maggio alle ore 18.30 con introduzione critica di Gian Ruggero Manzoni.

“All'osteria ho avuto un sogno. Il guardiano di uno zoo faceva girare in cerchio delle creature umane di pelle bianca finché non cambiavano colore, senza alcuna fretta. Quindi spalancava le mandibole di ciascuna e urlava: Lo spirito o la vita – è passato il tempo in cui lo spirito si realizzava nella vita. - Chi sarebbe lo spirito? Domandò una di loro, in un rantolo. Quello che ti sta parlando! fu la risposta – No, non vogliamo arrivare a tanto, ci sarà anche del vero, ma qui si impongono delle legittime riserve. - Mandibole richiuse, - e riecco l'immagine di un mondo naturale! Allora, fra i denti di nuovo serrati, un'altra sibilò: non hai nemmeno un po' di misericordia, un po' di umanità? E pensare che gli uomini vorrebbero tutti essere migliori e più buoni. - La risposta fu: La misericordia non mi è compagna. Andate a chiedere misericordia a quelli che fin qui vi hanno condotto, chiedete misericordia a voi stessi, che vi siete lasciati condurre, chiedetela alla vostra bassezza e cupidigia. Di continuo vi sono state dette parole che vi mettevano in guardia dalla vita. Di continuo arrivava quell'altra realtà ed erigeva davanti a voi le sue immagini – in forma umana, persino in forma umana! […] L'avete adorata? Ne avete avuto cura? Vivere, volevate, vivere la vostra bianca vita di pienezze e realizzazioni […] - adesso non è più tempo di misericordia, adesso è tempo per la notte.”

(Gottfried Benn “Romanzo del fenotipo”, Adelphi)








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-04-2013 alle 18:43 sul giornale del 18 aprile 2013 - 460 letture

In questo articolo si parla di cultura, GasparelliArteContemporanea, Mad Meg, Le jardin des délices

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/LVv





logoEV
logoEV