x

Aeroporto e Fano Wing Show, Cavallini: 'Un'occasione mancata di fare rete'

3' di lettura Fano 16/04/2013 - Il presente comunicato stampa in risposta alle "esternazioni" su Gabbiano e Ass. Disoccupati del presidente della Fano Fortunae Gianluca Santorelli riguardo alla manifestazione aerea di sabato prossimo.

La manifestazione avrebbe potuto essere una festa per tutta la città nel rispetto delle sue varie componenti, ed una importante occasione di fare rete come a piu riprese avevamo suggerito a Santorelli. Purtroppo avremo invece la solita, convenzionale manifestazione aeronautica, manifestazione che una volta finita lascerà il tempo e le divisioni che ha trovato. Vogliamo precisare che sia il Gabbiano che l'ass. Disoccupati non avevano richiesto ma offerto collaborazione a Santorelli che invece non ha saputo cogliere questa opportunità secondo noi anche a suo stesso danno.

Mi trovo con grande dispiacere costretto a replicare, mosso da un dovere verso le persone che come me hanno creduto in questa manifestazione, come momento di interesse collettivo per creare qualcosa di nuovo che andasse oltre l'apparenza. Riguardo allo stand (non richiesto ma invece offerto) sia dall'associazione IL GABBIANO sia dall'associazione di promozione sociale DISOCCUPATI PU, si era chiarito fin dall'inizio che trattandosi di realtà esterne all'aeroporto di Fano (non hanno aerei li basati) dovevano secondo le regole stabilite dallo stesso Santorelli avere uno spazio gratuito, come gratuito a suo dire sarà lo spazio di ogni realtà che non abbia aerei basati sull'aeroporto.

Non voglio nemmeno pensare che Gianluca Santorelli voglia veramente chiedere 500 euro ai disoccupati per esporre il loro banchetto di artigianato locale, se così fosse vorrebbe dire che non vive nella Fano reale. Peraltro a seguito di una sua iniziale disponibilità, nel mese scorso i nostri associati hanno speso tempo e fatica a produrre dei quadretti raffiguranti gli aerei che hanno popolato l'aeroporto fanese durante le fasi salienti della seconda guerra mondiale, che invece non avranno modo di essere utilizzati. Il fatto di non averci risposto alle mail e rinviare ogni richiesta di incontro non avvisandoci preventivamente è purtroppo una consuetudine maleducata di certi ambienti del piccolo potere fanese che vogliamo criticare pubblicamente.

Ci fa piacere apprendere invece che almeno ha saputo utilizare la nostra idea di organizare un intrattenimento per i piu piccini; anche se con il nostro apporto la cosa sarebbe stata gratuita e invece ora costerà soldi pubblici che vengono, non lo scordiamo, dalle nostre tasse. Ovviamente ci sarebbe piaciuto quantomeno avere la possibilità di proporre le nostre idee e di far visionare i nostri curriculum in merito all’intrattenimento dei piccoli, ma forse l'errore è dar per scontato che le cose che si pagano di più siano le migliori.

Lo scivolone di Santorelli è ancora piu grave se si considera che l'offerta di partecipazione (ovviamente gratuita) di queste associazioni avrebbe permesso alla direzione aeroportuale di dimostrare che considera veramente tutta la cittadinanza e non solo le realtà piu legate al suo ristretto mondo. Ancora una volta ci sarà proposta una visione distorta e mitizzata dell'aviazione che non ha, alla luce della attuale crisi, più motivo di esistere in quelle forme, ma deve anch'essa evolvere.

La passione del volo è una cosa meravigliosa e il Gabbiano lo sa bene; il volo, quello "sano" è un percorso di ricerca personale il più possibile condiviso, non mero esibizionismo che nulla crea. Sinceramente credo che la cosa migliore che puo fare Santorelli sia chiedere scusa, e non tanto a noi ma piuttosto alle migliaia di cittadini Fanesi, persone comuni ma non per questo stupide che hanno diritto di vivere anche loro da protagonisti gli oltre 130 ettari di terreno pubblico dell'aeroporto. Sarà difficile che queste persone che si sono impegnate in visione di questa possibile collaborazione vengano dopo questo a piantare le piante volute da Santorelli (di cui ci risulta nemmeno gli ambientalisti siano entusiasti) visto che sono stati i primi ad essere stati “piantati”!!!


da Ermanno Cavallini
Presidente associazione Il Gabbiano





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-04-2013 alle 15:23 sul giornale del 17 aprile 2013 - 1244 letture

In questo articolo si parla di attualità, associazione il gabbiano, Ermanno Cavallini, aeroporto di fano, fano wing show, gianluca santorelli presidente Fanum Fortunae

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/LQX





logoEV
logoEV