x

Pd: il tour del degrado fa tappa ai Passeggi

Tour del degrado del Pd ai Passeggi 3' di lettura Fano 13/04/2013 - Nona tappa del tour del degrado organizzato dal Pd fanese, protagonista un'altra area verde della città di Fano: il parco dei Passeggi.

Dopo aver evidenziato la situazione di abbandono in cui versa il parco del quartiere Paleotta e il sottopasso ferroviario di viale Cairoli, il Coordinatore del Circolo PD Centro-Mare Enrico Fumante, il Consigliere comunale Pd Francesco Torriani e il Segretario cittadino Cristian Fanesi, passano ad elencare i problemi riscontrati al parco dei Passeggi, una delle poche aree verdi presenti nella città di Fano.

"Finalmente è stato installato il nuovo ponte di collegamento tra le due sponde del canale Albani, ciò è positivo perché permette di muoversi liberamente in tutta l'area - afferma Fumante - ma vorrei ricordare che la firma della convenzione tra Comune di Fano ed Enel Green Power è avvenuta subito dopo la conferenza organizzata dal Pd per denunciare la situazione". Sebbene l'installazione del nuovo ponte, in prossimità del quale si evidenzia comunque una rampa segnata da smottamenti ed impronte varie fatte quando la calce era ancora fresca dove è facile inciampare o cadere, tanti altri problemi restano. Panchine mancanti, tavoli rotti, scivoli bruciati e transennati addirittura dal 2010, cestini per i rifiuti quasi assenti, bottiglie di vetro rotte qua e là e reti di recinzione lungo il corso d'acqua completamente abbassate in alcuni punti, pericolose soprattutto per la sicurezza dei bambini.

"Non essendo stata fatta alcuna manutenzione ordinaria dell'area, oggi servono delle opere straordinarie - afferma Torriani - i Passeggi sono l'emblema della cattiva gestione di un parco urbano da parte della giunta Aguzzi, una giunta che non sa far altro che usare vecchi schemi. Sono tutti da rottamare, dal primo all'ultimo". Anche il chiosco presente all'interno dei Passeggi versa in condizioni di totale abbandono: "In precedenza vi operava una cooperativa sociale, oggi è completamente inutilizzato e rischia di diventare un rifugio per senza tetto" commenta Fanesi. Un chioschetto che secondo il Pd di Fano potrebbe essere riaffidato ad associazioni, cooperative oppure a persone e famiglie in difficoltà, in modo da renderlo un luogo ricreativo e di aggregazione sociale, magari coinvolgendo anche i ragazzi delle scuole.

Il Pd chiede perciò un parco attrezzato e pulito dove le famiglie possano portare a giocare i propri figli in totale sicurezza. Un parco che diventi luogo di incontro, integrato ad un'offerta educativa e sociale. "Per questo non basta un ponte ma serve una vera e propria riqualificazione dell'intera area verde". Appena installato il nuovo ponte dei Passeggi Pierino Cecchi parlò di "un un regalo fatto alla città di Fano", un termine improprio secondo gli esponenti del Pd fanese che invece lo definiscono "un impegno preso e rispettato, sostenuto dagli stessi cittadini". "Il suggerimento che diamo ad Aguzzi è di non preoccuparsi già per il futuro ma di pensare piuttosto allo stato attuale in cui versa la città di Fano".








Questo è un articolo pubblicato il 13-04-2013 alle 13:31 sul giornale del 15 aprile 2013 - 2021 letture

In questo articolo si parla di cronaca, fano, politica, pd, Pd Fano, passeggi, news, notizie fano, ultim'ora, tour del degrado, Sabrina Giovanelli, parco dei Passeggi Fano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/LKA





logoEV
logoEV