x

Aeroporto e Fano Wing Show: Cavallini deluso dalla nuova società di gestione

aeroplano 2' di lettura Fano 14/04/2013 - In merito alla manifestazione aerea del 20 aprile all'aeroporto di Fano, purtroppo la società di gestione dell'aeroporto stesso, nonostante una loro iniziale richiesta, non ha risposto alle nostre ripetute richieste e mail di conferme operative.

Dobbiamo dedurne che non intende avvalersi della collaborazione offerta sia dall'ass. IL GABBIANO ne da numerose realtà del mondo sociale della città di Fano tra cui l'ass. disoccupati PU.
 Associazioni che pure avevano dato fin dall'inizio, la loro disponibilità sia per una attività di intrattenimento "aeronautico" per bambini che per molte altre attività varie di coinvolgimento di tutta la cittadinanza anche a carattere non aeronautico. A seguito delle richieste iniziali vevamo anche iniziato a produrre appositamente dei materiale proprio per questo evento che forse, purtroppo andrà ora sprecato.
 Ci dispiace molto che la nuova gestione non dimostri nei fatti la lungimiranza e l'apertura che inizialmente aveva mostrato a parole e in cui avevamo riposto la nostra fiducia. 
Purtroppo temiamo che anche in questa occasione, tenga più all'apparire che a concretizzare a favore non solo del mondo aeronautico ma di tutto il corpo sociale.

Temiamo che si stia perdendo l'occasione di dimostrare che l'aeroporto di Fano sia veramente di interesse per tutta la città e non solo per una nicchia molto ristretta di persone, che oggi causa la crisi, sono in continua diminuzione. 
L'aeronatica come tutti i piccoli lussi è in crollo e non è piu pensabile di usare l'aeroporto solo per una fascia molto ristretta di utenza aeronautica, si deve allargare se necessario anche a numerose e diversificate realtà anche non aeronautiche del tessuto sociale cittadino. 
In fin dei conti se con l'attuale crisi, l'aeroporto non riesce a mantenersi con i soli aerei (ricordo gli oltre 40.000 euro incasati dalla fano fortunae per sovvenzioni agricole che niente hanno a che fare con gli aerei) è opportuno che comune, provincia, e camera di commercio predispongano nell'interesse piu ampio di tutta la cittadinanza, per l'apertura massiccia anche ad attività non aeronautiche ma di interesse piu generale, sia pure compatibili con quelle classicamente aeronautiche.

Anche per quanto riguarda l'avvicinamento con il mondo ambientalista ed il parco, ci sembra che al di là delle belle parole, poco o nulla ci si impegni in concreto a questo fine. Temiamo insomma di essere di fronte alla solita operazione di immagine che poco o nulla poi lascera in concreto alla città. Tuttavia vogliamo sperare di aver male interpretato le mancanza di risposte del presidente della fano fortunae ed anche dei suoi collaboratori e speriamo di doverci ricredere al più presto.


da Ermanno Cavallini
Presidente associazione Il Gabbiano





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-04-2013 alle 11:42 sul giornale del 15 aprile 2013 - 900 letture

In questo articolo si parla di attualità, associazione il gabbiano, Ermanno Cavallini, fanum fortunae, aeroporto di fano, aeroplano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/LLu





logoEV
logoEV