x

Rugby: Fano batte Ascoli e mette in discussione il terzo posto

Fano rugby under 16 3' di lettura Fano 08/04/2013 - Alla stadio di rugby Falcone Borsellino di Fano è andata in scena l’ultima partita di ritorno del girone Under 16 tra Fano e Ascoli.

Nella gara di andata il Fano aveva confermato di aver carattere, disputando una delle migliori partite del girone di andata e rimanendo in gara fino alla fine: infatti il risultato a pochi minuti dal termine era di 7-5, con un’ulteriore meta presa solo allo scadere. Ricordiamo che l’Ascoli attualmente è una delle società più blasonate nel panorama rugbistico marchigiano, con un settore giovanile di tutto rispetto.

La gara di oggi si prospettava quindi all’altezza per la formazione fanese ma sicuramente molto dura. I nostri hanno comunque dimostrato che nelle partite più importanti sanno ben trovare la concentrazione mentre nei match più facili, almeno sulla carta, hanno avuto maggior problemi nello sfoggiare buone prestazioni.

La partita inizia con un dominio ascolano e una mancanza di convinzione tra le fila fanesi. Dopo soli 10 minuti la formazione ospite è in vantaggio per 14 a 0 ma capitan Volpi riesce a spronare i suoi andando in meta e accorciando le distanze. Ancora Volpi si ripete poco dopo, portando la propria squadra sotto 10-14, ma Rossolini sbaglia di nuovo. Prima dell’intervallo l’Ascoli allunga con una punizione di fronte ai pali, concessa con un pizzico di ingenuità dai fanesi: l’arbitro fischia il termine del primo tempo sul punteggio di 17-10. Brunacci ne approfitta per spronare i suoi a fare meglio, dal momento che si è riusciti a sviluppare un buon gioco solo per una frazione di primo tempo.

Nella ripresa il momento positivo per il Fano prosegue: va in meta la nuova seconda linea di quest’anno, Lorenzo Centoscudi, e di nuovo Volpi, quest’oggi incontenibile. Rossolini trova la concentrazione e mette entrambe le trasformazioni, permettendo di andare sul parziale di 24-17. L’Ascoli accusa un po’ di stanchezza e lascia maggior spazio alla manovra avversaria. Dopo alcuni minuti è l’estremo Franceschetti a siglare la quinta meta e con Rossolini dalla piazzola si va sul 31-17. Non ancora sazio di quanto fatto sarà di nuovo Volpi a siglare la sesta meta per il Fano e quindi la quarta personale: 36-17. L’Ascoli nel finale dimostra di avere molto orgoglio a tal punto di riuscire a segnare una meta a tempo scaduto, dopo che l’arbitro aveva preannunciato la fine della partita non appena si fosse fermata la palla: in questo caso è il centro avversario Leonardo Bruno a recuperare palla e schiacciarla in meta, chiudendo difatti la partita sul punteggio finale di 36-24 a favore del Fano.

Soddisfatto il tecnico fanese: “Oggi abbiamo dimostrato che nell’arco dell’anno c’è stata una crescita del gruppo, il primo match di quest’anno perso 95 a 0 a Jesi sembra ormai distante”. Dello stesso parere il presidente Livi: “Un bel passo avanti, il gran lavoro sta dando i suoi frutti. La squadra saprà trovare la giusta determinazione per affrontare il prossimo impegno e concludere al meglio questa stagione”.

La prossima domenica si disputerà infatti la partita di recupero con il San Marino: un’eventuale vittoria potrebbe portare i nostri alla terza posizione in classifica.

FORMAZIONE: Franceschetti, Tonelli, Cestra, Ferrara, Rossolini, Volpi, Fulvi, Santi, Mengoni, Stati, Centoscudi, Negri, Barletta, Simoncelli, Plicchi. A disposizione: Zonga, Balerci, Giommi, Pullo, Barone, Mechri. Allenatore: Brunacci - Accompagnatore: Negri






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-04-2013 alle 19:15 sul giornale del 09 aprile 2013 - 546 letture

In questo articolo si parla di fano, sport, rugby, Fano Rugby, fano rugby u16, fano - ascoli, fano rugby under 16

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/Lyu





logoEV
logoEV