x

Bianchello del Metauro: una serata per la promozione territoriale

bianchello del metauro 1' di lettura Fano 03/04/2013 - Una vera e propria serata di promozione territoriale quella che si è svolta martedì 26 marzo presso l'enoteca "Cosimo arte musica vino". Un viaggio enologico tra Fano e Pesaro, passando per San Costanzo e Piagge, in sottofondo alla serata le note di Rossini.

"Fino alla fine degli anni 90 e ai primi anni 2000, il Bianchello del Metauro, si trovava in molti locali della nostra regione - ha spiegato Cosimo Tomassini, titolare dell'enoteca "Cosimo arte musica vino" -, ma poi la moda ha spinto la diffusione di altri vini come il Passerina ed il Pecorino, un vero peccato perché soprattutto nell'ultimo periodo la qualità del Bianchello del Metauro è cresciuta notevolmente, sono circa 40 le aziende che oggi producono questo vino nel nostro territorio e tra loro si è instaurata una competizione, sana, che migliora le qualità organolettiche del prodotto".

Il disciplinare del Bianchello del Metauro prevede due diversi tipi di vino: Bianchello del Metauro e Bianchello del Metauro superiore.

"Purtroppo, però, i ristoratori non sono disposti a spendere nemmeno un euro in più per il Bianchello del Metauro - ha concluso Tomassini -, anche quelli della nostra provincia continuano a considerarlo un vino di poco conto ed è davvero un peccato che essi non investano su un vino del loro territorio".








Questo è un MESSAGGIO PUBBLICITARIO - ARTICOLO A PAGAMENTO pubblicato il 03-04-2013 alle 01:07 sul giornale del 04 aprile 2013 - 1860 letture

In questo articolo si parla di cronaca, cultura, enogastronomia, vino, fano, enologia, metauro, news, alberto bartozzi, notizie fano, ultim'ora, Bianchello del Metauro, bianchello

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/Ljc





logoEV
logoEV