Il PD contro la variante ex Zuccherificio: 'Sproporzione tra interesse pubblico e privato'

Pd Fano 3' di lettura Fano 27/02/2013 - Il Partito Democratico di Fano contrario alla decisione di portare alla seduta di Consiglio Comunale di giovedì sera l'approvazione del progetto per il nuovo centro commerciale all'ex Zuccherificio.

"In linea con le associazioni di categoria ed i commercianti che incontreranno i Capigruppo Consiliari nel pomeriggio, abbiamo chiesto il rinvio dell'approvazione della variante ex Zuccherificio che ci sembra inopportuna in termini di tempo e di luogo". Daniele Sanchioni e Rosetta Fulvi parlano di "giunta delle varianti", al centro di quasi tutti i Consigli Comunali, e ripetono che "non si può approvare un progetto così importante in soli 7 giorni. Manca sia il confronto con la città che un'analisi dal punto di vista urbanistico ed ambientale". Durante la recente discussione in Commissione Urbanistica, si sono opposti alla variante Sanchioni e Mascarin, Cecchi si è astenuto, mentre Mattioli e Montalbini si sono espressi a favore. Sanchioni ribadisce la necessità di rivedere il Prg, oltre che di un piano di commercio. Rosetta Fulvi inoltre parla di scorrettezza istituzionale: "Cosa nasconde questa accellerazione? Stiamo parlando della madre di tutte le varianti e, viste le tante difficoltà commerciali esistenti, a cosa serve un'espansione di questo tipo e per di più con tutta questa fretta?".

Dati alla mano, Oretta Ciancamerla illustra le variazioni di costi e valori tra le varianti. Il Piano Regolatore vigente prevede 83.586 mq di zona artigianale-industriale. La prima variante del 2010, che lasciava invariata la zona di via della Pineta mentre modificava quella di via Fragheto destinando 15.961 mq all'artigianale e 42.628 mq al commerciale-direzionali, non venne accolta anche una parte della maggioranza. Nella nuova variante, sono addirittura 51.500 i mq a diventare zona commerciale-direzionale, eliminando di fatto quella artigianale.

In base ai valori di mercato del 2009, con l'artigianale a 1.000 euro al mq ed il commerciale a 2.200 al mq, e con i rispettivi costi di costruzione a 450 euro al mq e 650 euro al mq, Il PD ipotizza che: secondo l'attuale Prg, il valore di vendita dell'artigianale si attesta a 83,5 milioni di euro, con costi di costruzione di 37,9 milioni ed oneri di urbanizzazione di 2,2 milioni e, di conseguenza, il calcolo dell'utile operativo è di 40,3 milioni di euro. Invece, con la nuova variante 2013, il valore di vendita del commerciale si attesta a 113,3 milioni e quello dell'artigianale a 15,2 milioni, per un valore di vendita totale di 128,5 milioni di euro. Se i costi di costruzione sono di 33,4 milioni per il commerciale e 6,8 milioni per l'artigianale, con 6,7 milioni di oneri di urbanizzazione, si può concludere che il calcolo dell'utile operativo è di circa 80 milioni di euro, un dato che risulta raddoppiato rispetto ai 40 milioni del Prg vigente.

Attraverso l'ipotesi di valori 2009 applicati ai mq della variante attuale, il Partito Democratico evidenzia quindi come si riduca la zona a carattere collettivo o struttura polivalente consessa al Comune, infatti, si passa da 3.000 a 2.000 mq. Invece, nonostante la demolizione di una parte dei capannoni, aumenta l'area commerciale-direzionale rispetto alla prima variante proposta nel 2010, tanto che si passa da 42.682 a 51.500 mq.

Il PD chiede perciò all'assessore all’Urbanistica, Mauro Falcioni, in che modo abbia tutelato l'interesse pubblico, dato che è evidente un'enorme sproporzione. "Il valore ceduto al Comune con la costruzione della struttura di interesse pubblico è irrisorio rispetto al valore ottenuto con il cambio di destinazione d'uso - precisa Oretta Ciancamerla - nello specifico, 4,4 milioni del valore di mercato al Comune e 113,3 milioni del valore di mercato al comparto privato". Così, Luca Stefanelli, rivolgendosi soprattutto ai grillini, invita tutte le forze politiche ad unirsi e lavorare insieme con grinta per impedire l'approvazione di una variante che definisce "soltanto un'operazione immobiliare".








Questo è un articolo pubblicato il 27-02-2013 alle 14:39 sul giornale del 28 febbraio 2013 - 2106 letture

In questo articolo si parla di cronaca, fano, politica, Partito Democratico Fano, piano regolatore, variante al prg, Pd Fano, news, Stefanelli, notizie fano, ultim'ora, Sabrina Giovanelli, sanchioni, ex zuccherificio fano, ciancamerla

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/J1N