SEI IN > VIVERE FANO > POLITICA
articolo

La Destra presenta i candidati a Fano: 'Vogliamo portare le Marche alla Camera e al Senato'

3' di lettura
1231

La Destra Fano

Dieci punti programmatici, stilati in un "manuale della sovranità", che vanno dallo stop all'Euro fino al presidenzialismo europeo, sono il fulcro della campagna elettorale che il partito di Francesco Storace si appresta ad affrontare.

"Il nostro partito è un cantiere sempre aperto - annuncia Margherita Campanella, segretaria di Fano - e proprio per questo è pieno di entusiasmo, abbiamo il sentore che riusciremo a portare una pattuglia di deputati de La Destra alla Camera e, forse, riusciremo ad eleggere anche alcuni senatori".

L'obiettivo de La Destra nelle Marche è proprio quello di superare la soglia di sbarramento - fissata al 2% per la Camera e al 4% al Senato, per quest'ultimo ramo del Parlamento si calcola su base regionale - e di eleggere un deputato ed un senatore. "Il radicamento su questo territorio non ci manca, abbiamo una sede a Fano da 3 anni e da poco ne abbiamo aperta una anche a Pesaro" conclude la segretaria.

"Abbiamo avuto una recessione del 2,5% nel 2012 ed una previsione del -1% nel 2013 - attacca il segretario provinciale, Federico Sorcinelli -, una situazione disastrata dalla politica di Monti, se continuiamo sulla strada del fiscal compact tra 20 anni dell'Italia non rimarranno più nemmeno le macerie - e poi continua -. Ora vorrrebbero mettere il pedaggio anche sul tratto già percorribile della Fano-Grosseto, ma quella strada è stata già pagata con i soldi dei contribuenti ed è assurdo pensare di chiudere alcuni di quegli svincoli".

"L'Europa in questi anni ha distrutto l'economia del nostro paese, basti pensare alle quote latte, ai problemi legati allo zucchero e quelli per la coltivazione di grano biologico - fa eco Walter Stafoggia, terzo in lista alla Camera dei Deputati, dopo Storace e Buontempo -, noi non siamo contrari all'idea di avere un'Unione Europea, ma dovrebbe essere l'Europa dei popoli e non l'Europa della banche. Su questo e su altri temi siamo in sintonia con Grillo, infatti gran parte dei contenuti del suo movimento erano gli stessi del MSI di Almirante".

"Passando ai temi locali - annuncia Simone Livi, ex assessore provinciale di Macerata e capolista al Senato - c'è il problema delle coste che riguarda non solo Fano, ma tutta la regione: da qualche anno i trasferimenti economici dallo stato centrale per questo capitolo di spesa sono sensibilmente diminuiti e quando i soldi c'erano non sono mai stati fatti interventi risolutivi. Problema molto simile anche per la sanità, e il caso di Fano è emblematico, dove ci sono gravissimi errori nella politica regionale".

"Il nostro partito - concludono Walter Stafoggia e Simone Livi - continua ad acquistare consensi nonostante il periodo, questo perché abbiamo saputo rinunciare alle poltrone quando è stato il momento, non siamo mai scesi a compromessi e abbiamo sempre continuato a portare avanti politiche di destra e, proprio a questo proposito, chi in Europa è nel PPI non può dirsi di destra".



... La Destra Fano
... La Destra Fano
... La Destra Fano
... La Destra Fano
... La Destra Fano


La Destra Fano

Questo è un articolo pubblicato il 05-02-2013 alle 16:06 sul giornale del 06 febbraio 2013 - 1231 letture