Mondolfo: 'Differenziata, è il caos'

raccolta differenziata a mondolfo 2' di lettura 03/01/2013 - "L’anno nuovo ha portato a Mondolfo la raccolta differenziata di prossimità e una marea di problemi a causa della totale disorganizzazione dell’amministrazione comunale e della ditta siciliana aggiudicatrice dell’appalto" la denuncia di Carlo Diotallevi e Nicola Barbieri.

Il servizio parte con un anno e mezzo di ritardo a causa di ricorsi al TAR, nuovi bandi e problemi vari e nonostante questo in questi giorni a Marotta e Mondolfo è il caos assoluto con i cittadini letteralmente inferociti. L’amministrazione ha voluto fare tutto il passaggio con relativa consegna dei nuovi bidoni e incontri pubblici in soli 15 giorni in tutta fretta e ha fallito ancora una volta miseramente. Innanzitutto i nuovi bidoni per la differenziata non sono stati distribuiti su tutto il territorio ma solo su una piccola parte mentre sono stati ritirati quasi tutti i vecchi bidoni dell’indifferenziata così i cittadini si sono trovati in questi giorni nell’impossibilità oggettiva di gettare l’immondizia e in molti punti si sono creati degli accumuli di rifiuti vicino alle poche isole ecologiche. Così molti cittadini si sono recati al centro di raccolta per ritirare i bidoni che sono aperti in orari improponibili per chi lavora (9-12; 14-16) ma si sono trovati di fronte a file chilometriche e attese di oltre 1 ora mentre i bidoni dovevano essere consegnati a domicilio. Inoltre vi sono altri problemi: non sono stati previsti i bidoni per i pannolini che i cittadini dovranno tenere insieme alla indifferenziata (per una settimana) e per le zone al di fuori dei centri abitati non verrà fatto il ritiro dell’umido a domicilio ma saranno consegnati solo dei “composter” che non funzionano affatto bene e creano problemi mentre per queste zone si dovevano prevedere quantomeno anche dei contenitori per l’umido nelle isole ecologiche. Purtroppo tutti i nostri dubbi si sono palesati chiederemo ora l’assessore Lucchetti deve assumersi tutte le proprie responsabilità e riferire quanto prima in Consiglio Comunale, i cittadini sono stanchi di pagare per l’incapacità degli amministratori comunali. Noi non staremo a guardare ma monitoreremo la situazione e ci faremo portavoce dei cittadini in consiglio comunale.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-01-2013 alle 16:35 sul giornale del 04 gennaio 2013 - 1697 letture

In questo articolo si parla di raccolta differenziata, mondolfo, politica, marotta, carlo diotallevi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/HQw





logoEV
logoEV