SEI IN > VIVERE FANO > ATTUALITA'
articolo

Flash Mob contro i tagli alla scuola: la rete degli studenti medi rivendica i propri diritti

1' di lettura
1186

Flash Mob contro i tagli alla scuola
Venerdì 28 settembre, alle 18, lungo corso Matteotti di Fano si è svolto il Flash Mob contro i tagli alla scuola pubblica organizzato dalla Rete degli Studenti Medi.

Per rivendicare i propri diritti di studenti, alcuni ragazzi hanno disposto a terra dei libri in modo tale da ricreare la scritta "scuola", poi si sono seduti accanto ad essi con in mano diversi cartelli-slogan.

"Scopo della manifestazione è sensibilizzare la cittadinanza nei confronti dei tagli e dei disagi della scuola pubblica e lanciare lo sciopero generale indetto dalla FLC CGIL, che si terrà venerdì 12 ottobre a Pesaro, in concomitanza con la manifestazione studentesca provinciale" spiegano gli organizzatori della manifestazione, Matteo Spallacci, coordinatore provinciale della Rete degli Studenti Medi, e Damiano Pantaleoni, coordinatore della Rete degli Studenti Medi di Fano. Decine di ragazzi hanno poi fermato i passanti incuriositi e distribuito loro volantini. "Il 12 ottobre scenderemo in piazza a Pesaro perché non vogliamo essere spettatori ma protagonisti del nostro futuro" ha ribadito Spallacci. Nel pomeriggio, alle 16, il Flash Mob si è svolto anche a Urbino, in Piazza della Repubblica.



... Flash Mob contro i tagli alla scuola
... Flash Mob contro i tagli alla scuola
... Flash Mob contro i tagli alla scuola
... Flash Mob contro i tagli alla scuola
... Flash Mob contro i tagli alla scuola
... Flash Mob contro i tagli alla scuola
... Flash Mob contro i tagli alla scuola
... Flash Mob contro i tagli alla scuola
... Flash Mob contro i tagli alla scuola
... Flash Mob contro i tagli alla scuola
... Flash Mob contro i tagli alla scuola
... Flash Mob contro i tagli alla scuola
... Flash Mob contro i tagli alla scuola
... Flash Mob contro i tagli alla scuola


Flash Mob contro i tagli alla scuola

Questo è un articolo pubblicato il 28-09-2012 alle 20:43 sul giornale del 29 settembre 2012 - 1186 letture