x

Taglio di risorse alla scuola pubblica: a Fano niente corsi serali dal prossimo anno

La scuola è finita 2' di lettura Fano 13/09/2012 - L'anno scolastico 2012/2013 è finalmente iniziato: più di 216.00 ragazzi marchigiani sono tornati sui banchi di scuola e ci rimarranno fino all'8 giugno prossimo.

Le porte della scuola si sono riaperte anche presso l'Istituto Tecnico Commerciale C. Battisti di Fano dove ormai da qualche tempo è funzionante il "Progetto Sirio", corso serale rinnovato e coordinato dal Ministero della Pubblica Istruzione che dà l'opportunità a giovani e adulti, in possesso della licenza di scuola media, di conseguire il diploma in ragionieria riconosciuto dall'Unione Europea.

Questo però sembra essere l'ultimo anno per gli studenti fanesi della scuola serale pubblica per adulti, a causa delle pesanti sforbiciate ai fondi per la scuola pubblica che si abbattono sulle risorse a disposizione di presidi e uffici scolastici regionali e provinciali.

Tutto ciò ha fatto si che spesso al fine di non danneggiare la scuola diurna si preferisca tagliare sulla serale. Una scelta discrezionale che però non tiene conto delle esigenze di una società. La scuola serale, infatti, funziona spesso meglio della scuola diurna come antidispersione: molti ragazzi che iniziano il corso serale ottengono grandi risultati; del resto dietro l'opzione serale c'è spesso una scelta ben ponderata e responsabile di chi ha un obiettivo ben chiaro da perseguire.

Inoltre la scuola serale sembra funzionare anche da ammortizzatore sociale: ad esempio, chi ha perso il lavoro può rimettersi in gioco prendendo un diploma tecnico a fronte di uno umanistico che già possedeva, o, ancora, ottenendo quel titolo di studio mai conseguito prima. E' importante non dimenticare che c'è una fascia di 40-50enni che, dopo aver perso l'impiego, ha difficoltà a reinserirsi nel mondo del lavoro: in questo caso rendere possibile l'accesso all'istruzione diventa molto importante.

Molte, quindi, le polemiche di tutti quei cittadini di Fano e dintorni, che volendo conseguire il diploma di maturità tecnico commerciale in una scuola pubblica serale, saranno costretti ad andare in trasferta nelle più vicine città di Pesaro e Senigallia.






Questo è un articolo pubblicato il 13-09-2012 alle 03:17 sul giornale del 14 settembre 2012 - 1384 letture

In questo articolo si parla di cultura, la scuola è finita, Dalila Giammattei

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/DLA





logoEV
logoEV