x

Nasce la comunità del mare 'Gac Marche Nord'

GAC Marche Nord 2' di lettura Fano 09/09/2012 - Sabato 8 settembre, al Lido di Fano, in occasione del "Festival Internazionale del Brodetto e delle Zuppe di Pesce", è stato presentato il progetto "GAC - Gruppo di Azione Costiera Marche Nord", una comunità del mare nata per lo sviluppo della filiera della pesca nella macro-regione adriatica.

Presenti all'incontro: Tarcisio Porto, presidente Gac Marche Nord, Paola Curzi, vice-presidente Gac Marche Nord, Tonino Giardini, responsabile nazionale Impresapesca - Coldiretti e Simone Cecchettini, responsabile regionale di Lega Pesca Marche. Il progetto promuove azioni di sviluppo sostenibile nel territorio dei Comuni di Fano, Mondolfo (Marotta) e Senigallia.

Tarcisio Porto ha ricordato le particolarità dell'Adriatico, un mare ricco di prodotti buonissimi ma spesso sottovalutati. "Gac - Gruppo di Azione Costiera Marche Nord" nasce per valorizzare tali prodotti mediante il recupero di risorse provenienti dal Fondo Europeo per la Pesca. "Il settore da tempo vive una profonda crisi, per riuscire a superarla occorre avere un atteggiamento positivo. Nei prossimi mesi, infatti, usciranno dei bandi pubblici rivolti proprio al mondo della pesca", sottolinea Simone Cecchettini.

Paola Curzi ha evidenziato che: "Spesso mangiamo pesce fuori stagione, allevato con mangimi e con modalità massive. Il nostro obiettivo è sensibilizzare le famiglie, le scuole, i turisti e tutti i cittadini a mangiare il pesce azzurro della nostra filiera, perché consumare prodotti freschi, di stagione, è salutare e permette al consumatore di risparmiare".

Tonino Giardini ha sottolineato che la mancanza di una corretta educazione all'acquisto penalizza fortemente i consumatori. "Grazie a "Gac Marche Nord" vogliamo far conoscere specie di pescato quasi dimenticate, dal costo contenuto ma di alta qualità" - continua Giardini - "Va ricordato che intorno a città di mare come Fano si crea un'atmosfera particolare che non va assolutamente persa, perché attrae visitatori e turisti. Prendiamo ad esempio il brodetto, è un piatto di pesce povero ma grazie all'impegno di tanti è stato riscoperto e valorizzato". Infine, l'incontro si è chiuso con una frase che racchiude lo spirito della comunità del mare: "C'è più gusto ad essere consapevoli".








Questo è un articolo pubblicato il 09-09-2012 alle 14:20 sul giornale del 10 settembre 2012 - 667 letture

In questo articolo si parla di economia, fano, pesca, Sabrina Giovanelli, gac marche nord, comunità del mare, festival del brodetto e delle zuppe di pesce

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/DCi





logoEV
logoEV