x

Brodetto e zuppe di pesce vanno a ruba a Fano, con il Festival code in tutti i ristoranti

4' di lettura Fano 09/09/2012 - Tutti in piedi ad applaudire la maestria culinaria dei grandi chef presenti al Festival Internazionale del Brodetto e delle Zuppe di Pesce, la manifestazione organizzata da Confesercenti di Pesaro e Urbino che si conclude oggi, domenica 9 settembre, con gli ultimi cooking-show e con altri appetitosi appuntamenti nella “Spiaggia del Gusto”, Lido di Fano.

La seconda giornata di kermesse di ieri, sabato 8 settembre, ha siglato il successo della X edizione. Visitatori in coda sin dalle 19.30 per gustare il brodetto fanese proposto dai sei ristoranti del Lido –in alcuni fasi la fila era di decine di metri- e standing ovation per i cuochi degli spettacoli di cucina in programma al “Palabrodetto”.

In particolare l’esibizione di Luigi Pomata ha raccolto commenti entusiasti da parte del pubblico che ha potuto partecipare allo spettacolo condotto da Paolo Notari con la partecipazione speciale di Enzo Vizzari, direttore Guide L’Espresso. Gli spettatori hanno salutato l’esibizione di Pomata, chef dell’omonimo ristorante di Cagliari, vincitore del Festival 2011, con un lungo applauso e con fischi d’apprezzamento. Acclamati anche i vini Imt (Istituto Marchigiano Tutela Vini) abbinati a ciascun piatto e presentati dal sommelier Otello Renzi.

Il Festival chiude la sua edizione 2012, oggi, con un trio di cuochi di prestigio. Per i cooking-show sono in programma le performance di Mauro Uliassi, dell’omonimo ristorante di Senigallia (vincitore al Festival nel 2008) e di Stefano Deidda, chef del ristorante “Dal Corsaro” di Cagliari (vincitore del Festival 2010).

Uliassi proporrà, alle 11 al “Palabrodetto”, due zuppe di pesce come di consueto da gustare insieme ai grandi vini di Imt (Istituto Marchigiano Tutela Vini). Il primo piatto di Uliassi sarà abbinato a un Passerina Colli Aprutini Igt “Casale Vecchio” 2011 e a un Verdicchio Castelli di Jesi Doc classico 2010, il secondo a un Weisserburgunder 2010 Bernhard Huber e a un Verdicchio di Matelica Riserva Docg 2009.

L’onore di chiudere gli spettacoli di cucina spetterà, alle ore 20, a Stefano Deidda. Lo chef proporrà al pubblico una “Zuppetta fredda di pomodoro, panzanella di verdure e cozze impepate” abbinata a un Prosecco doc Spumante extra dry 2011 Tenimenti di Veglia e a un Offida Docg Passerina 2011. Il cagliaritano cucinerà dal vivo anche il brodetto che vinse l’edizione 2010 del Festival abbinato a un Sauvignon blanc Trocken Olgaberg 2011 e a un Verdicchio dei Castelli di Jesi Doc classico 2010.

Completa il trio di stelle della cucina Moreno Cedroni, della “Madonnina del Pescatore” di Senigallia presente al Festival, alle 18, al “Palco Centrale” con il suo ultimo libro “Maionese di fragole. L'arte di divertirsi in cucina con i propri figli” (Edizioni Mondadori, 2011). Sul palco anche la giornalista Monica Sartoni Cesari, caporedattore di “Cucina no problem” (Mondadori). Cedroni, padre di Matilde, accompagnerà i visitatori della manifestazione alla scoperta delle abitudini alimentari dei bambini e delle ricette che ha fatto conoscere e apprezzare a sua figlia: dagli “happy toast” agli “spaghetti psichedelici" fino alla “maionese di fragole”.

La giornata conclusiva del Festival ha inizio alle 11, sul “Palco Centrale” con il convegno “C’è pesce e pesce” a cura della Confraternita del Brodetto. La Confraternita sarà, alle 13, al ristorante “Il Galeone” per una degustazione di pesce dell’Adriatico.

Alle 16, al “Palco Nord”, in programma la “Carving competition 2012”, concorso nazionale di intaglio di frutta promosso da Aibes.

Alle 17, al “Palabrodetto”, “Mamma, voglio il Brodetto!” laboratorio interattivo per bambini, guidato dal professor Corrado Piccinetti, responsabile Laboratorio di Biologia Marina e Pesca dell’Università di Bologna di Fano: “Far apprezzare il pesce ai più piccoli è sempre stato un problema. La ‘Merenda di Brodetto’ che presenteremo al pubblico del Festival è un piatto nutriente e in grado di accontentare i palati ‘speciali’ dei bambini”.

Alle 18, il “Palabrodetto” ospiterà “Vongole, purass e dintorni” degustazione di piatti della tradizione –spaghetti in bianco con vongole di mare e polentina in rosso con le vongole- a cura dell’associazione Vongolai Fano, Cogemo Pesaro e Gac. La presentazione è a cura di Tonino Giardini, responsabile nazionale Impresapesca-Coldiretti. (Costo 5 euro – info 392.9931461)

Musica, dalle 19, sia nell’area “Isla Bonita” con il gruppo Imperio Cubano, sia sul “Palco Centrale” dalle 21.30 con “Il Ladro, il Giullare e il Folle”. Jazz & Blues, alle 21.30 al “Palco Nord” con “Kitsy Kinte”.

Ultimo appuntamento dalle 20 alle 21 con la diretta di Decander di Radio 2 e con i giochi e laboratori per bambini in programma nella Cavea del Lido dal pomeriggio.


da Festival Internazionale del Brodetto






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-09-2012 alle 14:59 sul giornale del 10 settembre 2012 - 602 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, festival internazionale del brodetto

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/DCn





logoEV
logoEV