x

Futuro di S. Arcangelo e scuole di Marotta e Torrette, Aguzzi: 'Stanco dell'inutile allarmismo del Pd'

3' di lettura Fano 07/09/2012 - L'inizio del nuovo anno scolastico è ormai alle porte (prima campanella mercoledì 12 settembre), ma la bagarre sulle scuole fanesi non sembra voler finire.

L'intervento del Pd a tal proposito era arrivato pochissimi giorni fa, quando i consiglieri comunali e segretari del partito avevano chiesto chiarimenti e delucinazioni al Sindaco Aguzzi sullo sviluppo dei progetti che interessavano sia il complesso S.Arcangelo (sede della scuola media Padalino), che le scuole di Marotta, Torrette e Pontesasso, ed ora è il Sindaco a voler spiegare, in sede di conferenza stampa, la sua posizione.

"Il Pd sta creando un allarmismo insensato ed ingiustificato tra la cittadinanza: sono tutti pronti a criticare il nostro lavoro, a trovare la più piccola crepa, ma qui si parla del futuro della nostra città.
Per quanto riguarda poi la notizia che trapela da giorni sul possibile acquisto del complesso di S. Agostino da parte dei russi, tramite denaro riciclato, chiedo loro di dire cosa sanno, di informare gli organi competenti (Sindaco e Procure) sulle loro conoscenze, e se tutto fosse infondato la Procura di competenza sarà ben lieta di aprire contro di loro un fascicolo per inutile allarmismo."

Continua Aguzzi: "La città non ha bisogno di false notizie, ma di attirare a sè, ora come non mai, interessi e investimenti reali, cosa che è già accaduto, con estremo successo, con il progetto della realizzazione della 3a corsia."

Il chiarimento di Aguzzi sul tema delle scuole continua, questa volta spostandosi sulle scuole di Marotta e Torrette: "Per quanto riguarda il nuovo istituto di Marotta, prevediamo il trasferimento degli alunni dopo le vacanze di Natale.
Questa andrà a sostituire la scuola già esistente in via D. Chiesa che, dopo gli eventuali adeguamenti e modifiche, entro il 2013 diventerà la nuova scuola materna in sostituzione, a sua volta, di quella di Pontesasso.

Per la scuola di Torrette il discorso è totalmente opposto: non intendo far chiudere definitivamente la struttura in quanto, se avvenisse l'accorpamento con quella di Marotta, si rischia di far venir meno quello spirito di comunità così essenziale per queste piccole frazioni.
La decisione definitiva sarà perciò dei genitori stessi: in molti si sono presentati per chiedere a gran voce che la scuola a Torrette non venisse chiusa, anche per una questione di continuità didattica, ma devo ricordare che i bambini delle prime classi si sono già iscritti nel nuovo istituto di Marotta."

Infine, il sindaco Aguzzi ha interpellato il consigliere comunale del Pd Luca Stefanelli, definendolo "paladino" di Torrette per quanto riguarda la questione dei fanghi del porto, ma che, di fronte alla possibilità di abbandono della scuola, non si tira indietro: "Se vuole candidarsi alle Primarie come sindaco -conclude Aguzzi-, Stefanelli deve imparare ad essere coerente, e non a essere sindaco solo della sua frazione."






Questo è un articolo pubblicato il 07-09-2012 alle 13:25 sul giornale del 08 settembre 2012 - 666 letture

In questo articolo si parla di attualità, Laura Congiu

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/DyT





logoEV
logoEV