Paolini (Lega) sulle spese legali: 'I nodi vengono al pettine'

luca paolini 2' di lettura Fano 18/08/2012 - Si apprende oggi di un dirigente comunale condannato per danno erariale dalla Corte dei conti. Non conoscono la vicenda e non do giudizi su quel fatto. Ma, a mio avviso, la vera notizia e'la parcella pagata ad un avvocato di Roma per la difesa del comune di Fano.

Il sindaco Aguzzi e il direttore De Leo, alle mie innumerevoli richieste di dati, da due anni a questa parte, di conoscere quante sono le spese legali del Comune, hanno sempre risposto che erano minori del passato, guardandosi bene pero' dal fornire dati comparativi e verificabili, nel totale e direi connivente, silenzio della "opposizione per modo di dire" ...

Dunque, ci hanno sempre detto che l'avvocatura "convenzionata" - selezionata peraltro senza alcuna procedura comparativa, e remunerata con un "fisso" di circa 200.000 euro all'anno in tre , oltre quote del vinto, rimborso spese e altro, evitava il ricorso a professionisti esterni, con notevoli risparmi (mai messi nero su bianco in 5 anni...il che e curioso!).
oggi scopriamo dalla Corte dei Conti:
1) che su una causa da 38.000 euro ne abbiamo pagati 26.000 di parcelle legali, di cui 14.370 ad uno dei 3 "convenzionati" (ma allora a che serve la convenzione?) più altri 11.863 ad un romano che la corte definisce "non dovuti"
2) che a Fano si demansionano dirigenti a cura di un dirigente, che lascia intendere pero di aver fatto affidamento su garanzie che gli sarebbero venute dalla direzione generale per giustificare la propria inerzia;
3) che Aguzzi, onnipresente sulla stampa,radio e tv, su tutto, su certe vicende di soldi e convenzione non solo tace ma, soprattutto, non prende da anni alcun provvedimento verso i responsabili di vicende più che dubbie e costosissime per le tasche dei fanesi. (tra le più clamorose: caso Cicetti, caso "buca da 300.000euro"', caso R&O, ecc.

Non essendo consigliere comunale, non mi danno accesso agli atti. Chi potrebbe, non fa nulla se non chiacchiere, da 2 anni, per ragioni non proprio nobili...

Presenterò una ennesima interrogazione parlamentare, per chiedere una ispezione contabile e un esposto a procura, corte dei conti e guardia di finanza su questo ennesimo discutibile episodio che riguarda quel sancta sanctorum che e' l ufficio legale del comune, oltre una iniziativa politica per cercare di sfondare il muro di omertà e connivenze trasversali che opprimono Fano.


da Luca Rodolfo Paolini
       parlamentare Lega 





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-08-2012 alle 15:50 sul giornale del 20 agosto 2012 - 564 letture

In questo articolo si parla di politica, lega nord marche, Luca Paolini, spese legali

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/CVB





logoEV
logoEV