x

Acqua bene comune, Marotti: 'Anche la Corte Costituzionale contro la privatizzazione'

1' di lettura Fano 22/07/2012 - La Corte Costituzionale ha chiarito quello che oltre un anno fa hanno scelto 27 milioni di italiani: l'acqua e i servizi pubblici non devono essere privatizzati. E' quello che fino a ieri hanno ripetuto i cittadini organizzati nei comitati e spesso accusati di inesperienza o, peggio, di sostenere posizioni ideologiche o di antipolitica, mentre i governi locali continuavano a ignorare il voto.

Lo ripetiamo ancora una volta, la vera antipolitica è quella di chi non rispetta la volontà popolare. Oggi la sentenza, nel ribadire il vincolo del voto referendario che chiede la ripubblicizzazione dei servizi pubblici locali, ci pone di fronte a scelte politiche importanti legate alle forme migliori per la loro gestione.

Questa è la sfida del futuro: la capacità di elaborare insieme politiche che sappiano difendere tutti i beni comuni, dall'acqua fino alla salute e all'ambiente, immaginando nuove forme di responsabilità nei confronti della cura e dello sviluppo del proprio terriorio. Perchè si scrive acqua ma si legge democrazia.


da Fernanda Marotti
Coordinamento La Salute ci riguarda
 





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-07-2012 alle 18:33 sul giornale del 23 luglio 2012 - 420 letture

In questo articolo si parla di politica, Fernanda Marotti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/BV5





logoEV
logoEV