Stupore del Comitato Valcesano per le parole di Acacia Scarpetti

Comitato Sviluppo Sostenibile della Valcesano 3' di lettura Fano 29/04/2012 - Riportiamo dalla mozione n.309 presentata dal Consigliere Acacia Scarpetti (IdV) al Consiglio Regionale i seguenti e salienti brani.

"Vista l'inerzia e la completa nullità di atti che le province e i comuni marchigiani interessati hanno reso, mostrando una irresponsabilità ed una inadeguatezza gestionale e politica rispetto alla questione così delicata, importante e necessaria; ...Visto l'infruttuoso ulteriore appello del 21 marzo 2011 della .....Presidenza della Giunta Regionale; .....IMPEGNA ..... il Presidente e la Giunta Regionale a iniziare con urgenza le procedure di autorizzazione dell'opera attivando la procedura CONFERENZA STATO – REGIONE e modificare il protocollo di Intesa esistente tra Regione – Terna – ed Enti Locali, riassumendo ....in modo organico e centralizzato l'intera responsabilità della gestione tecnica politica del provvedimento avviando a conclusione il prima possibile l'iter autorizzativo dell'opera al fine di ....pervenire in tempi più celeri possibili al raggiungimento dei .....benefici ambientali, energetici, e ai conseguenti investimenti economici e occupazionali di Terna utilizzando il più possibile le maestranze e imprese locali."

Francamente non credevamo ai nostri occhi.
L'arroganza e l'ignoranza si uniscono e danno il segno di quanta profonda sia la crisi morale ed etica del ceto politico-burocratico.

In poche righe il consigliere definisce inutili ed illegali le prese di posizione di quei Comuni e di quelle province che, su istanza documentata e trasparente dei Comitati, chiedono ciò che ci sembra normale :

1) a cosa serve l'elettrodotto?

2) se serve, perchè quel tragitto e quella scelta tecnica (via aerea). Ricordiamo ai dimentichi come l'università' di Camerino abbia dimostrato che le scelte di Terna non sono ne' la più logiche, ne' la più economiche, ne' la più rispettose di una Valutazione di Impatto strategica corretta.

3) ammesso ( e finora non concesso visto le risposte evasive di Therna, nonchè l'assoluta incapacità delle strutture dell'Ufficio Ambiente della Regione Marche di partecipare e sostenere il confronto con gli Enti Locali ed i cittadini) che il maxi-elettrodotto sia necessario chiediamo in che misura Therna, e con lei gli Uffici Regionali e Ministeriali, garantiscono i diritti indisponibili, quali Salute e valore del patrimonio e degli investimenti dei cittadini coinvolti, sarebbe meglio scrivere travolti, loro malgrado dall'invadenza degli impianti. Nonche' del diritto alla tutela del Paesaggio, costituzionalmente sancito.

Il consigliere "a umma a umma" Scarpetti trancia tutto e in barba ai principi di precauzione, concertazione e celerità sanciti dall'unione Europea e dall’ordinamento nazionale, riesuma lo stile borbonico-clientelare-oscurantista del "qui comando io" e del totale disprezzo dei diritti dei cittadini.
Ci auguriamo che il Consiglio Regionale sappia respingere e condannare le pretese del sig. Scarpetti e sia in grado di ricondurre l'Ufficio Ambiente della Regione Marche al suo ruolo si servitore dei cittadini e delle leggi.

Auspichiamo che il Presidente Spacca, per le sue funzioni amministrative, e l'on Favia, per il suo ruolo politico di segretario dell'IdV, sappiano dare la giusta tirata d'orecchie alla presunzione ed alla arroganza del Consigliere Scarpetti.

Da parte nostra invitiamo tutti i consiglieri regionali all'incontro che avverrà in Senigallia, auditorium San Rocco, giovedì 17 maggio - ore 21.00. In quella occasione illustreremo dettagliatamente mezzi e strumenti con cui i cittadini tuteleranno i loro sacrosanti diritti, peraltro sanciti dalla Costituzione italiana e dalle direttive Europee.

Coordinamento dei Comitati a tutela delle Valli Metauro Cesano e Candigliano
Comitato Pro Schieppe
Comitato Sviluppo Sostenibile Valcesano
Comitato No Elettrodotto Fano-Teramo
Comitato Territorio Sostenibile
Comitato No Biomasse a Civitanova
Comitato Tutela Alta Val Fiastrella
Comitato tutela ambiente Sassoferrato
Comitato Difesa Monte Mezzano
Comitato Belforte sul Chienti
Associazione Ambiente e salute nel Piceno
Marche per Rifiuti Zero
Democrazia Diretta Pesaro
Liste Civiche Marche
Comitato no Antenna Solfanuccio
Comitato no Antenna Mondolfo






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-04-2012 alle 23:29 sul giornale del 02 maggio 2012 - 377 letture

In questo articolo si parla di politica, Comitato Sviluppo Sostenibile della Valcesano, comitato, valcesano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/yq9





logoEV
logoEV