SEI IN > VIVERE FANO > POLITICA
comunicato stampa

Mascarin (Sinistra Unita): 'In città ancora disagi causati dalla neve'

3' di lettura
325

Samuele Mascarin

Il consigliere comunale di Sinistra Unita Samuele Mascarin interroga l'amministrazione di Fano sul piano neve, con particolare riferimento ai disagi nel quartiere San Lazzaro e in altre zone della città.

Il sottoscritto Samuele Mascarin in qualità di consigliere comunale, sollecita il seguente chiarimento.

Premesso che

- dall’inizio di Febbraio tanto il territorio del Comune di Fano quanto quello della Provincia di Pesaro/Urbino sono stati interessati da eccezionali precipitazioni di carattere nevoso, che hanno prodotto ingenti danni e messo a dura prova le nostre comunità locali;

- encomiabile è stato ed è l’impegno di vigili del fuoco, protezione civile, forze dell’ordine, personale sanitario, dipendenti comunali, provinciali e regionali, volontari affluiti da altre Province e Regioni, uomini e donne delle Istituzioni e dell’Associazionismo nel far fronte all’emergenza così come lo spirito civico con il quale tanti cittadini, giovani e meno giovani, si sono prodigati per concorrere attivamente a tale sforzo;

- molte sono state le situazioni di emergenza che giustamente hanno definito la priorità negli interventi di soccorso e di ripristino delle vie di comunicazione;

Considerato che

- le ultime precipitazioni di carattere nevoso registratesi a Fano risalgono a sabato 11 febbraio;

- ancora nella mattinata di mercoledì 15 febbraio, dopo oltre 72 ore dalle ultime precipitazioni, in diversi quartieri e frazioni di Fano la rete stradale rimane sostanzialmente impraticabile sia per l’accumulo della neve sia per la formazione di lastre di ghiaccio;

- in particolare nel quartiere di San Lazzaro ad oggi permane una situazione di enorme disagio per la popolazione residente causata dalla difficile transitabilità di alcune vie principali e dalla quasi impraticabilità di molte altre di carattere secondario (es. Via del Ponte, Via Vecellio, Via dei Lecci) per l’intervento estremamente ridotto o addirittura assente di mezzi idonei nel corso degli ultimi giorni; i plessi scolastici presenti nel quartiere (asili nido, scuola materna, scuola elementare, sede staccata I.T.C. “Battisti”) risultano il piu’ delle volte raggiungibili solo grazie all’impegno e all’iniziativa di cittadini che hanno aperto varchi e passaggi con propri mezzi (pale e sale grosso);

- in numerose altre realtà del territorio comunale – non solo in frazioni come ad es. Roncosambaccio, Carignano e Prelato ma anche in diverse ed estese zone del Centro Storico, compresa Piazza XX Settembre – permangono situazioni di forte criticità per la mancata o ridotta pulizia delle strade;

- una parte significativa del parco mezzi del Comune di Fano dopo 72 ore è ancora inutilizzabile perché ricoperto o bloccato dalla neve e dal ghiaccio e non può quindi essere impiegato sul territorio;

Chiede di sapere

- cosa prevedano da protocollo il Piano Neve e Piano di Protezione Civile in simili frangenti, se siano stati rispettati o se siano state diversamente applicate le prescrizioni in essi previste, quali siano state le modifiche eventualmente disposte e quali nel caso le motivazioni; quale funzione operativa in tale contesto abbiano interpretato i componenti di Giunta che in taluni quartieri hanno coordinato di persona gli interventi di pulizia delle strade;

- quali siano stati e siano i programmi di intervento sul territorio comunale e quali i criteri per la definizione delle priorità; quali siano state a partire dal sabato 11 febbraio gli interventi di pulizia delle strade e dove siano stati localizzati; quanti operatori e mezzi – pubblici e privati – siano stati attivati per il territorio comunale.

- come e dove sia strutturato il Centro Operativo del Comune di Fano e chi sia il responsabile del suo coordinamento.



Samuele Mascarin

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-02-2012 alle 13:17 sul giornale del 16 febbraio 2012 - 325 letture