Iniziato in commissione urbanistica l'esame del piano particolareggiato delle strutture ricettive

Giacomo Mattioli 2' di lettura Fano 12/10/2011 -

È iniziato l’esame del Piano Particolareggiato delle Strutture Ricettive da parte della Commissione Urbanistica. Martedì sera, grazie alle spiegazioni dell’Arch. Panaroni e del dirigente Arch. Giangolini, sono stati illustrati i criteri sui quali il Piano è stato impostato e i possibili effetti in termini di ammodernamento delle strutture che potrebbe avere per lo sviluppo del settore turistico.



Questa prima riunione, che giudico molto positiva, è stata principalmente di ascolto: i Consiglieri hanno seguito con attenzione le spiegazioni dei tecnici formulando anche diverse richieste di chiarimenti.

È emerso un quadro normativo estremamente articolato tra Leggi dello Stato, Leggi Regionali, e Deliberazioni della Giunta Regionale, che ha portato a definire la possibilità di concedere ampliamenti volumetrici di alberghi e campeggi per almeno una delle seguenti finalità: superamento delle barriere architettoniche, rispetto delle norme di sicurezza e igienico-sanitarie, risparmio energetico, uso di fonti di energia rinnovabili, raggiungimento di innovativi standard ambientali, miglioramento qualitativo per l’ottenimento del livello di classificazione superiore. Interessante anche il fatto che a seguito dei Piani Particolareggiati del 1994 e del 1997 erano rimaste ancora alcune potenzialità edificatorie non sfruttate e che con questo Piano non vengono cancellate, ma anzi viene data la possibilità di sommarle alle nuove deroghe.

Un’ulteriore eventualità potrebbe essere quella di una combinazione anche con il Piano Casa, qualora il Piano Particolareggiato venisse approvato in via definitiva prima della scadenza dei termini di validità del Piano Casa stesso come auspichiamo. Dopo questa prima analisi, la Commissione Urbanistica tornerà ad occuparsi del Piano Particolareggiato delle Strutture Ricettive non appena gli uffici avranno terminato la redazione degli elaborati definitivi con un maggiore grado di dettaglio; siamo comunque fiduciosi di portarlo in Consiglio Comunale per l’adozione entro fine anno, per dare quindi alla città entro i primi mesi del nuovo anno questo strumento atteso da circa 20 anni.


da Giacomo Mattioli
Consigliere Comunale - La Tua Fano
Presidente della Commissione Urbanistica-Ambiente




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-10-2011 alle 15:56 sul giornale del 13 ottobre 2011 - 322 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, comune di fano, struttura ricettiva, piano particolareggiato

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/qj1





logoEV
logoEV