Fano, 'm’arcord' bracciale e pupi…

1' di lettura Fano 09/10/2011 -

Nel commentare la nota di qualche giorno fa sulla visita dell’Assessore provinciale Massimo Seri all’artigiano mondolfese Idilio Ciuccoli (che produce bracciali in legno per “il gioco del bracciale”) s’era promessa la pubblicazione di una medaglia “m’arcord 2006”.



Il perché della pubblicazione è presto detto: il disegno si riferisce proprio al “giocatore del bracciale” visto come “pupo di carnevale” in posizione di improbabile allenamento nei pressi delle mura medioevali di Fano, proprio nel sito in cui, a suo tempo, era ubicato il campo di quel gioco.
Il giocatore “pupo” avrebbe dovuto ricordare anche come quel luogo, fino a pochi anni fa, ospitasse i vecchi capannoni del Carnevale (e poteva quindi essere anche un modo per pubblicizzare le manifestazioni carnevalesche).

Questo disegno voleva essere solo un esempio della proposta, al momento non realizzata, nata da una idea fatta propria dall’Architetto Gianni Lamedica che aveva dato indicazioni per riorganizzare al meglio quello spazio liberato dai capannoni. L’intervento, per la verità, secondo le indicazioni dell’architetto, non si sarebbe dovuto esaurire nella sola realizzazione del parcheggio…








Questa è una vignetta pubblicata il 09-10-2011 alle 22:06 sul giornale del 10 ottobre 2011 - 407 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, Giorgio Panaroni, vignetta

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/qdk





logoEV
logoEV