Il Brasile che cambia e l'esperienza di Apito onlus, incontro nella sala della Pace a Fano

brasile 1' di lettura Fano 06/10/2011 -

Come cambia il continente brasiliano e cosa può fare il volontariato impegnato nella solidarietà internazionale. Se ne parlerà venerdì 7 ottobre, alle ore 21, presso la sala della Pace in via Rinalducci, 11 (dietro l'ex cinema Gonfalone) a Fano, nell’ambito del convegno “Il Brasile cambia, bisogni nuovi e contraddizioni sociali. La risposta delle associazioni: l’Apito a Camaçari (Bahia)” promosso dalla locale associazione di volontariato Apito - Centro Scuola Don Paolo Tonucci, impegnata proprio in iniziative di solidarietà e di promozione cristiana, umana e sociale per migliorare le condizioni di vita delle persone più povere della città di Camaçari, nello stato brasiliano di Bahia.



L’incontro, moderato da Roberto Ansuini, responsabile della sede fanese dell’associazione, vedrà ospite come relatrice Cely Maria De Souza Silva, assistente sociale presso il Comune di Camaçari, nel nucleo di educazione permanente alla salute e vice presidente di Apito – Brasile.

Al centro degli interventi il processo di cambiamento sociale che ha interessato il Brasile dopo l’avvento del presidente Lula, con particolare riferimento agli ambiti della salute, l’educazione e l’assistenza sociale. L’iniziativa, realizzata con il sostegno del Centro servizi volontariato, è inserita nel più ampio progetto “Io racconto, tu racconti…..noi ascoltiamo”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-10-2011 alle 16:24 sul giornale del 07 ottobre 2011 - 383 letture

In questo articolo si parla di attualità, volontariato, associazioni, brasile, csv

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/p7e





logoEV
logoEV