Pergola: sequestrato a Ravenna rame rubato ad una ditta pergolese

carabinieri fano 2' di lettura 27/07/2011 -

I militari della stazione di Pergola, l'altra mattina, avevano ricevuto una denuncia di furto da parte del titolare di una ditta di impianti elettrici industriali del luogo. Durante la chiusura del fine settimana, ignoti si erano introdotti nel capannone dell'azienda rubando cavi elettrici, diversi quadri elettrici e alcuni quintali di barre in rame, che sono poi stati caricati su un furgone Fiat Ducato della stessa ditta con il quale i malviventi sono scappati.



I carabinieri hanno verificato che il mezzo era dotato di un impianto di localizzazione satellitare. Grazie all'impianto il furgone è stato individuato a Ravenna, parcheggiato in una via periferica. I militari hanno subito proceduto a far recuperare il mezzo, del valore di oltre 25.000 euro, dai colleghi di Ravenna. Consultando il tracciato del tragitto i carabinieri hanno scoperto che il furto era avvenuto nella tarda serata di sabato scorso e che il furgone aveva raggiunto prima la zona di Rimini, dove si era fermato circa 24 ore, per ripartire il giorno seguente per Ravenna. Poco distante dal luogo in cui era stato parcheggiato il furgone, regolarmente chiuso a chiave, i carabinieri hanno individuato una ditta di trasporti e deposito di materiale ferroso e metallico, di proprietà di G. G., 62enne pregiudicato del luogo, già noto alle forze dell'ordine perchè in passato denunciato per ricettazione di rame.

I militari hanno perquisito il capannone e la ditta di trasporti rinvenendo all'interno l'intera refurtiva rubata alla ditta di Pergola, più altro materiale risultato pure di provenienza furtiva, costituito da una decina di matasse di cavi elettrici di varie sezioni e per diverse centinaia di metri, numerosi raccordi di rame, quadri elettrici, numerose prese multiple mono fase e trifase, una decina di grosse barre di rame e diverse grondaie di rame. Parte del materiale era stato caricato su di un autocarro, in uso alla ditta di trasporti, che è stato anche sottoposto a sequestro. Inoltre i militari hanno rinvenuto nella disponibilità del proprietario 20 cartucce a pallini per fucile cal. 12. Le munizioni, detenute illecitamente, sono state sequestrate ed il 62enne G. G. è stato denunciato per ricettazione e detenzione abusiva di munizioni.

Le indagini sono ora dirette ad individuare un gruppo di pregiudicati romeni, probabilmente domiciliato a Rimini, che avrebbe messo a segno i furti vendendo poi la refurtiva al ricettatore di Ravenna, oltre ad individuare la provenienza dell'altro materiale elettrico rinvenuto.






Questo è un articolo pubblicato il 27-07-2011 alle 17:55 sul giornale del 28 luglio 2011 - 500 letture

In questo articolo si parla di cronaca, francesca morici, pergola, rame

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/nQF





logoEV
logoEV