x

[in–tèr–fe–ron], un ambiente sensoriale interattivo

gola del furlo 2' di lettura Fano 27/07/2011 -

Per il secondo anno, nello spazio surreale della ex chiesa di Santa Maria delle Grazie, nella Gola del Furlo, si attua un progetto di sperimentazione e connubio tra la vocazione naturalistica propria della Riserva e i nuovi linguaggi sperimentali e artistici.



[in–tèr–fe–ron], un progetto di Lorenzo Bravi, Paolo Palma e Jonathan Pierini, riflette sul tema dello sguardo indiscreto che prende forma nella rappresentazione di simbolici punti di contatto virtuali e interferenze tra l'agire umano e animale in un determinato ambiente naturale. L'uomo osserva gli spostamenti delle diverse specie, li registra ed esamina.

Due sono le principali tipologie di materiali raccolti e reinterpretati: riprese notturne ottenute per mezzo dell'installazione di fototrappole in vari punti della Riserva, strategici per il transito della fauna locale; riprese in tempo reale dei visitatori che si confrontano con le superfici irregolari degli spazi espositivi della piccola Chiesa di Santa Maria delle Grazie, immersa nel Parco Naturale del Furlo. Ne risulta una simulazione che sintetizza l'interdipendenza dei due soggetti e la interpreta
in un allestimento ambientale dinamico.

“Non può accadere che l’uomo non sia parte della natura e non possa patire alcun mutamento all’infuori di quelli che possono essere compresi solo per mezzo della sua natura e dei quali è cosa adeguata. Di qui segue che l’uomo necessariamente è sempre sottoposto alle passioni e segue l’ordine comune della natura e gli obbedisce e vi si accomoda per quanto lo esige la natura delle cose”.

(B. Spinoza, Ethica more geometrica demonstrata)

La scorsa estate è stata allestita la mostra “La Natura e le Cose”, a cura di Stefano Verri, in cui gli autori hanno interpretato l’amenità dello spazio specifico così come quello dello spazio universale in una collettiva che ha riscosso notevole successo. Quest’anno l’evento organizzato da Riserva Naturale Statale Gola del Furlo Provincia di Pesaro Urbino, Comune di Fermignano, Pro Loco di Fermignano, con il patrocinio di Enel, è ancor più strettamente connesso all’identità dello spazio che lo ospita: quello di una Riserva Naturale che diventa struttura necessaria al progetto.

Evento organizzato da: Pro Loco di Fermignano – Comune di Fermignano – Riserva Naturale Statale Gola del Furlo Provincia di Pesaro Urbino – con il patrocinio di ENEL.

Un progetto di: Lorenzo Bravi, Paolo Palma, Jonathan Pierini

Sound Design: Giovanni Lami

Coordinamento e ricerca: Jennyfer Pierini

Luogo: Chiesa di Santa Maria delle Grazie del Furlo (Comune di Fermignano), adiacente all’antica galleria romana, Riserva Naturale Statale Gola del Furlo Provincia di Pesaro Urbino

Evento di apertura: 23 luglio ore 18:00, con musiche di Giovanni Lami
Orari: dal 24 luglio al 15 agosto ore 9:30 - 13:00 , 14:30 – 18:00
Info: jepierini@hotmail.com
http://www.facebook.com/event.php?eid=162581563813715






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-07-2011 alle 17:46 sul giornale del 28 luglio 2011 - 371 letture

In questo articolo si parla di attualità, natura, Riserva Naturale Gola del Furlo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/nQx





logoEV
logoEV