'Festa della Tratta' a Marotta, appuntamento nella zona del Molo

Festa della Tratta 3' di lettura Fano 19/07/2011 -

L’associazione Malarupta organizza anche in questa estate 2011 la tanto attesa Festa della Tratta, nelle giornate di sabato 30 e domenica 31 luglio, sempre nella zona del Molo: un appuntamento tradizionale per la città marchigiana, che con questo grande evento vuole celebrare la sua storia.



L’edizione 2011 di questo appuntamento, che è diventato ormai imperdibile per i marottesi e per i turisti che scelgono il nostro litorale, vuole proprio essere un inno alla tradizione locale, alla storia della città di Marotta. Una storia fatta di pesca e di pescatori, di mare e di imbarcazioni che per anni sono state l’emblema del paese. Come ogni anno saranno proposti i piatti tipici della tradizione locale, ovviamente a base di pesce, cucinati proprio come si faceva una volta. Così i marottesi potranno riscoprire il gusto del cibo che mangiavano i loro nonni, mentre i turisti si potranno leccare i baffi con delle prelibatezze davvero uniche. Ma il mare non sarà presente solamente nel menù. Ovviamente ci sarà la rievocazione storica della tratta, una tipologia di pesca ormai vietata, che viene fatta nei giorni della festa solamente a scopo dimostrativo, per raccontare una tradizione locale che è ancora ben presente nella memoria di coloro che da sempre vivono sul lungomare marottese.

Rievocazione che è stata resa possibile grazie all’autorizzazione che è stata rilasciata dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali. Localmente le operazioni di pesca verranno eseguite, nei due giorni della festa, sia sabato sia domenica, sotto la supervisione del personale dell’ufficio locale marittimo di Marotta, per verificare il rispetto delle prescrizioni dettate dall’Ordinanza emanata dall’Ufficio Circondariale Marittimo di Fano. Davvero uno spettacolo, per vedere come si pescava una volta… Ma non finisce qui, perché Malarupta ha in serbo per tutti voi un’altra bellissima sorpresa, sempre legata alla storia della città, che l’associazione culturale vuole promuovere con le sue attività. Gennarino Mazzanti, un pezzo di storia di Marotta, ha realizzato per le due serate le vele delle imbarcazioni delle famiglie di pescatori marottesi.

Forse non tutti sanno che una volta, ogni famiglia di pescatori, aveva una sua personale vela, un segno distintivo da sfoggiare in mezzo al mare, così dalla riva tutti potevano sapere chi c’era in mare, chi stava pescando e chi stava rientrando a riva. Gennarino ha disegnato personalmente le 40 vele delle altrettante famiglie di pescatori marottesi. La mostra verrà allestita lungo il molo, proprio di fianco a dove mani esperti cucineranno per voi i tipici piatti di pesce locali. Storia e gastronomia si uniscono insieme quest’anno alla Festa della Tratta 2011.

Per maggiori informazioni, vi invitiamo a contattare la Redazione di Malarupta, associazione no profit di Marotta (redazione@malarupta.com). In allegato, una cartella con le fotografie delle passate edizioni e la locandina di quest’anno. Seguiranno altri comunicati stampa con programma e menù.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-07-2011 alle 17:59 sul giornale del 20 luglio 2011 - 420 letture

In questo articolo si parla di attualità, associazione culturale Malarupta, festa della tratta

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/nxF





logoEV
logoEV