x

Santa Croce, nuovi ambulatori per ridurre le liste di attesa

sanità 2' di lettura Fano 11/07/2011 -

Cresce l’attività ambulatoriale al Santa Croce. Con la nascita dell’azienda ospedaliera Marche Nord sono aumentate le attività ambulatoriali svolte nel presidio fanese, attività che hanno lo scopo di fornire servizi assenti nella realtà territoriale, di costruire percorsi definiti e di incidere sulle liste di attesa.



Mentre da tempo sono attivi a Pesaro ambulatori curati dai professionisti del Santa Croce come, ad esempio, la Neuropsichiatria Infantile, l’Oculistica e l’Otorino fino all’attivazione anche nello stabilimento di Muraglia del “progetto spalla”, da quando è nata la nuova azienda Ospedale Riuniti Marche Nord molte attività del San Salvatore sono state estese al Santa Croce. L’ultima, in partenza il prossimo 11 luglio, è la Chirurgia Pediatrica con un ambulatorio dedicato. Tale attività, aperta ai pazienti tra 0 e 14 anni, prevede prestazioni di prime visite, controlli e medicazioni negli spazi della Pediatria di Fano due volte al mese (10 prestazioni a giornata) mentre l’attività operatoria continuerà a svolgersi a Pesaro anche per i pazienti provenienti dall’ambulatorio di Fano. Recente l’attivazione, sempre a Fano, del nuovo ambulatorio di Malattie Infettive curato dalla struttura complessa del presidio di Pesaro. Al fine di monitorare le richieste e valutare la ricaduta sugli utenti, in questa prima fase i professionisti di Pesaro effettuano visite ambulatoriali due volte al mese.

Da segnalare anche il nuovo ambulatorio di Dermatologia con i professionisti di Pesaro dal 15 aprile. Oltre alle consulenze dermatologiche interne e quelle urgenti richieste dal Pronto Soccorso, rientrano le visite ambulatoriali prenotabili attraverso il Centro unico di prenotazione con impegnativa rossa “Lesioni Pigmentate della cute – visita nevi”. Non si fermano neppure i tanti interventi a favore dei ricoverati all’interno della struttura ospedaliera. Uno di questi è la presenza, 5 giorni a settimana, di una dietista nel presidio fanese al fine di garantire una adeguata alimentazione soprattutto ai pazienti fragili e anziani degenti nella struttura ospedaliera. Infine si è colmata una carenza di molte strutture regionali con la presenza costante di psicologhe a Pesaro e Fano con progetti dedicati a supporto dei pazienti e delle loro famiglie.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-07-2011 alle 15:49 sul giornale del 12 luglio 2011 - 430 letture

In questo articolo si parla di sanità, attualità, ospedale, pesaro, Ospedali Riuniti Marche Nord, ambulatorio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ncp





logoEV
logoEV