SEI IN > VIVERE FANO > POLITICA
comunicato stampa

Servizi sanitari territoriali, interviene Bene Comune

2' di lettura
480

sanità

Servizi sanitari territoriali. Interrogazione di Bene Comune.

Il sottoscritto Luciano Benini, consigliere comunale di Bene Comune,

premesso

che purtroppo la discussione sull’ospedale unico e sul futuro dell’ospedale di Fano trascura gravemente la questione più importante che è quella dei servizi sanitari territoriali;

che mentre a Pesaro l'azienda ospedaliera e la zona sanitaria già operano da anni, quindi c'è da tempo una divisione di personale e di organizzazione, a Fano invece si deve procedere ora alla divisione che, dopo un periodo di transizione stabilito in tre mesi, porterà la sanità territoriale ad andare per conto suo;

interroga il Sindaco per conoscere

se sia vero che passando l'ospedale di Fano nel sistema Azienda, vengono scorporati tutti quei servizi che prima erano dentro il sistema Zona Territoriale 3, in particolare quei servizi strettamente collegati tra reparti e territorio quali, ad esempio, il servizio di neuropsichiatria, l’Area materno-infantile, i servizi Umee e Umea; se esiste il serio rischio che questa fase molto delicata, stante le difficoltà di mantenere il personale che negli anni non è stato più sostituito, possa portare il territorio ad essere sempre più penalizzato;

tenuto conto che l’Azienda Ospedale si occupa delle ACUZIE (II e III livello), cosa viene potenziato e cosa viene tolto a Fano e accorpato a Pesaro;

tenuto conto che la Zona Territoriale si occupa della prevenzione e dell’assistenza sanitaria di base (I livello) ma nello stesso tempo, avendo gli ospedali di rete di Fossombrone e Pergola, anche di II livello, come saranno garantiti i servizi, visto anche che Fano non ha una RSA;

quali sono i servizi programmati per ciascun ente che sono stati definiti e quindi garantiti ai cittadini.



sanità

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-02-2011 alle 18:21 sul giornale del 10 febbraio 2011 - 480 letture