ActionAid: un caffè per i bimbi dell’Africa

actionaid 1' di lettura Fano 19/12/2010 -

E’ in fase di svolgimento, per il quarto anno consecutivo, l’iniziativa “Un caffè per ActionAid alla Schnell e dintorni” ideata da Stefano Sorcinelli, presidente del Gruppo Locale ActionAid di Fano-Pesaro nonché dipendente della Schnell spa, che si prefigge quest’anno di raccogliere fondi a favore dei bambini del Sudafrica.



L’iniziativa prevede il posizionamento di alcuni salvadanai nei quali si potranno deporre l’equivalente del costo di un caffè, nei mesi di dicembre e gennaio, presso i punti di ristoro della ditta e presso i tre ristoranti convenzionati che, come negli anni precedenti, hanno accolto con entusiasmo questa iniziativa. Precisamente: “La Cantinaza” di Montemaggiore, “Maria” di Cavallara e “Pantalin” di Calcinelli.

Nello specifico, si sta realizzando un Centro di Sostegno a Shihosana, un villaggio rurale del Sudafrica dove 1 abitante su 4 è affetto da AIDS e il 60% dei bambini muore prima dei 5 anni a causa della fame. Questo Centro di Sostegno diventerà un luogo in cui accogliere bambini e malati, assicurando loro tutto il necessario per migliorare le loro condizioni di vita, a partire dal cibo.


da Gruppo Locale ActionAid della provincia di Pesaro e Urbino





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-12-2010 alle 23:21 sul giornale del 20 dicembre 2010 - 564 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, pesaro, ActionAid

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/fEE





logoEV