x

Fare Lavoro: le istituzioni locali aiutino le famiglie senza reddito

lavoro 2' di lettura Fano 19/09/2010 -

In seguito alla vicenda pubblicata sugli organi di stampa e trasmessa da tv e radio locali inerente un membro dell’ Associazione Fare Lavoro Fano accusato per spaccio di droga, l’Associazione Fare Lavoro Fano desidera esprimere il proprio pensiero.



Innanzitutto ci teniamo a precisare che condanniamo qualsiasi azione o comportamento che sia illegale e non rispetti le leggi. Ci teniamo ad elogiare la stragrande maggioranza dei membri dell’Associazione che malgrado siano costretti a vivere e mantenere le proprie famiglie senza reddito e senza alcun aiuto da parte delle istituzioni vivono il proprio dramma senza trascendere in azioni o comportamenti illegali. Condanniamo il gesto del membro accusato del reato sopracitato, ma allo stesso tempo ci chiediamo cosa abbia potuto portare una persona di 45 anni a compiere tale reato, forse il desiderio di poter sfamare la propria famiglia, i propri figli, la disperazione purtroppo spesso non ti fa ragionare.

Tuttavia l’Associazione Fare Lavoro chiede ad alta voce alle istituzioni locali che nulla hanno fatto fino ad oggi per venire incontro alle esigenze di intere famiglie che sono sull’orlo del baratro, senza reddito e presto senza casa di intervenire con politiche sociali concrete, e che il comune di Fano chieda lo stato di emergenza presso la provincia e la regione per poter meglio fronteggiare una situazione sociale che fino ad ora non e’ stato in grado di sostenere e ci chiediamo che fine abbiano fatto i fondi stanziati per i vari fondo anticrisi ecc. L’Associazione Fare Lavoro invita i propri membri e simpatizzanti ad adottare sempre comportamenti legali anche se la disperazione e’ tanta e confidiamo nel tanto sospirato aiuto delle istituzioni.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-09-2010 alle 20:28 sul giornale del 20 settembre 2010 - 513 letture

In questo articolo si parla di attualità, lavoro, fano, Associazione Fare Lavoro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cjp





logoEV
logoEV