x

Ruba una moto da un cortile, arrestato. Proseguono i controlli sul territorio dei carabinieri

carabinieri fano 2' di lettura Fano 15/09/2010 -

I Carabinieri della Compagnia di Fano, nel corso dell’attività di controllo del territorio, hanno eseguito, negli ultimi giorni, diverse verifiche di polizia sul conto di numerosi pregiudicati dimoranti nella zona, effettuando posti di controllo lungo le principali arterie stradali ed in corrispondenza delle stazioni ferroviarie di Fano e Marotta.



Oltre 180 i mezzi sottoposti a verifiche, con l’identificazione di circa 240 persone. Utilizzate sedici pattuglie con 35 militari. Numerosi i pregiudicati, soprattutto extracomunitari, incappati nella rete dei controlli.

L’altra notte, un pregiudicato 45enne di Fabriano è stato arrestato con l’accusa di furto aggravato. Dal cortile di un’abitazione di Fano aveva appena asportato una potente moto Quad quando è stato intercettato da una pattuglia dei Carabinieri di San Costanzo, che lo ha bloccato, arrestandolo con le accuse di furto aggravato, al termine di un breve inseguimento per le vie cittadine. L’uomo, giudicato con rito direttissimo, è stato poi condannato alla pena di due anni di reclusione.

Un altro arresto è stato operato nella periferia di Fano dai Carabinieri della Stazione di Monte Porzio, che hanno arrestato un 35enne pregiudicato marocchino, per violazione della normativa sull’immigrazione clandestina. Due arresti, inoltre, sono stati eseguiti dai militari della Stazione di Saltara: uno per violazione della normativa sugli stranieri, a carico di un 31enne senegalese clandestino, e l’altro per furto aggravato, a carico di un 21enne pregiudicato della zona, sorpreso dai militari a rubare nell’abitacolo di un camion. La refurtiva, un portafogli contenente carta di credito, documenti e 100 euro circa, è stata recuperata e restituita al legittimo proprietario.

Cinque denunce sono state formulate dai militari del Nucleo Operativo e Radiomobile a carico di altrettante persone della zona di età compresa tra i 50 ed i 25anni, tutte sorprese alla guida delle rispettive auto in stato di alterazione psicofisica derivante dall’abuso di alcol. In un caso, per l’elevato tasso alcolico riscontrato, l’autovettura utilizzata è stata sottoposta a sequestro per la successiva confisca. Infine, i carabinieri di Mondolfo hanno segnalato alla Prefettura come consumatore di sostanze stupefacenti, un 37enne della Provincia di Ancona, in quanto deteneva per uso personale mezzo grammo circa di cocaina, tre spinelli ed alcuni grammi di haschish. Lo stupefacente è stato sequestrato.






Questo è un articolo pubblicato il 15-09-2010 alle 10:32 sul giornale del 16 settembre 2010 - 577 letture

In questo articolo si parla di cronaca, giulia mancinelli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b9Q





logoEV
logoEV