x

Progetto Occhio all'Occhio

5' di lettura Fano 10/09/2010 -

La banchina della darsena del porto vecchio di Fano, che costeggia la parte iniziale di Viale Adriatico, vicino alla Capitaneria di Porto, ogni mattina (dal martedì al venerdì) dalla mezzanotte fino alle quattro circa, come per incanto si anima di persone, voci, suoni, odori “unici”, che ogni volta fanno rivivere lo spettacolo – così uguale e sempre così diverso - dello sbarco del pesce - del buon pesce dell'Adriatico - che la nostra marineria cattura, un tempo con i “trabaccoli”, oggi con i potenti motopescherecci, perché questo “tesoro alimentare” possa essere portato sulle tavole dei consumatori.



Ma...... “occhio all'occhio” e....mani sul pesce perché il pesce fresco deve avere l'occhio convesso ”all'infuori”, la cornea trasparente, la pupilla nera e brillante, la pelle di colore vivo, la carne compatta ed elastica, il corpo rigido, la colonna vertebrale si spezza invece di staccarsi. Ma ancora “occhio” perché questo mare così ricco di pesce, soprattutto azzurro, nasconde tanti altri “tesori” che milioni di pesci hanno guardato e protetto per secoli, dove ancora oggi altri pesci possono trovare rifugio, fino a quando, come per miracolo, una rete a strascico calata per la pesca non riporterà alla luce entrambi i “tesori” di questo Mare così generoso. Il progetto, che promuove tutti i protagonisti della filiera ittica e soprattutto il consumo consapevole di pesce fresco “povero”, fa parte del più articolato progetto regionale denominato Porti Aperti. www.portiaperti.regione.marche.it Occhio all'Occhio sarà presentato al pubblico in due momenti specifici - Il giorno 11 Settembre - in un appuntamento ritagliato durante l'8^ Edizione del Festival del Brodetto e delle Zuppe di Pesce ed il 4 Dicembre al Mercato Ittico all'Ingrosso nell'ambito della Festa del Mare d'Inverno.

PRIMO APPUNTAMENTO- La presentazione del progetto avverrà Sabato 11 settembre presso ”l’area eventi” del Festival del Brodetto alle 16,30 alla presenza dell’Assessore alle Finanze Riccardo Severi, esperto conoscitore di pesce per tradizione familiare e della responsabile del progetto per il Comune di Fano- Daniela Luè Verri. A seguire interverrà lo storico della cultura gastronomica Tommaso Lucchetti con curiosità sui “Tesori dell’Adriatico”. Nella stessa area, dalle ore 15 di venerdì 10 e sabato 11 alcuni chef e giornalisti si sfideranno in una “battaglia culinaria” per la preparazione di alcune ricette dove i protagonisti saranno i 10 pesci delle cartoline del progetto “ Occhio all'Occhio” che da qualche tempo “girano” per Fano. Il gioco “Che pesci pigliare? “sarà condotto da Paolo Notari. A questo scopo sono state distribuite in tutta la città 10 cartoline, ciascuna con un pesce “povero” e/o “massivo” diverso. Tutti coloro che raccoglieranno le 10 cartoline e le presenteranno in occasione dei due appuntamenti pubblici del progetto, potranno partecipare all’estrazione di 10 buoni acquisto di pesce fresco e/o buoni pasto per il Ristorante “Pesce Azzurro” della Coomarpesca di Fano. Il sito internet www.portiaperti.regione.marche.it e il gruppo face book porti aperti saranno costantemente aggiornati. Su quest’ultimi verranno pubblicate settimanalmente ricette e curiosità sempre sui pesci selezionati dal progetto. Verranno inoltre realizzate,con la collaborazione di cuochi locali, delle video- ricette che illustreranno visivamente il modo migliore per preparare alcuni piatti della tradizione. Previsti percorsi rivolti alle scuole e agli studenti attraverso percorsi di conoscenza di alcune fasi della filiera ittico-alimentare: la pesca, la commercializzazione, la cucina. I bambini impareranno a riconoscere le varietà di pesci, le loro caratteristiche, la freschezza e sarà rafforzato il legame tra la città ed i luoghi privilegiati della pesca (porto, mercato ittico all’ingrosso, pescatori, personale del mercato, pescivendoli). Questo progetto è già stato presentato al Comune di Fano e per esso all'Assessorato ai Servizi Educativi ed ai Responsabili di “Fano-Città dei Bambini” che collaboreranno fattivamente per il successo di questa iniziativa volta all'educazione dei minori. Le classi delle scuole che aderiranno al progetto parteciperanno anche ad un concorso di narrativa dal titolo Amare il mare. Approfondimenti culturali Il tema del tesoro alimentare rappresentato dal pescato farà da spunto per poter parlare con cognizione di causa anche della ricchezza e dei “tesori” di grande valore culturale che il Mare Adriatico ha nascosto ed ancora nasconde. E' il caso del Lisippo (L'atleta di Fano) a dare lo spunto per incontri e approfondimenti sui “tesori” del nostro Mare. Tutto ciò avverrà nel secondo appuntamento del progetto, il 4 Dicembre.

SECONDO APPUNTAMENTO Infatti, il progetto si concluderà a Dicembre al Mercato Ittico all'Ingrosso con la premiazione degli alunni vincitori del Concorso in occasione del secondo appuntamento - Occhio all'Occhio - che avverrà nell'ambito della Festa del Mare d'Inverno il giorno 4 dicembre -in occasione della ricorrenza di Santa Barbara- patrona dei Marinai. In tale occasione saranno organizzati eventi sul tema della manifestazione, quali conferenze, dibattiti, mostre sui “tesori “ del Mare, giochi ed animazione per bambini ed adulti. Il progetto si concluderà con una degustazione dei brodetti preparati dai protagonisti del mare, i pescatori, che si cimenteranno nella preparazione (ogni barca il suo brodetto) del brodetto di bordo. Il pubblico e la Confraternita del Brodetto degusteranno tutte le preparazioni ed eleggeranno il Miglior Brodetto di Bordo.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-09-2010 alle 20:21 sul giornale del 11 settembre 2010 - 705 letture

In questo articolo si parla di attualità, fermo, Comune di Fermo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b1Y





logoEV
logoEV