SEI IN > VIVERE FANO > POLITICA
comunicato stampa

Il Pd interviene sull'ospedale unico e apre un confronto con la città

3' di lettura
1611

ospedale

Il PD di Fano conferma la sua posizione in ordine agli ospedali di Fano e di Pesaro espressa in occasione della approvazione della legge regionale che istituiva l’Azienda “Ospedali Riuniti Marche Nord”. La strada scelta contribuisce ad una riorganizzazione seria ed efficace della funzione ospedaliera nell'ottica dei nuovi bisogni di salute espressi dai cittadini, oltre che allo sviluppo complessivo dell’intero territorio provinciale.

Questo è il nostro convincimento ed è per questo che sosteniamo la creazione di una struttura ospedaliera unica, moderna e tecnologicamente avanzata. Crediamo però che questo percorso debba essere partecipato dai cittadini e dalle forze politiche della città per arrivare alla soluzione migliore a fronte di una scelta che caratterizzerà da tanti punti di vista il futuro di Fano, di Pesaro e dell’intero territorio provinciale.

Chiediamo con forza che tutti i passaggi previsti per arrivare a questo esito siano quindi oggetto di confronto, fin nei dettagli, tenendo anche conto anche delle perplessità che alcune realtà associative hanno sollevato in questi giorni, in merito a rischi temuti per il futuro dell’Ospedale S. Croce e che dovranno essere affrontate e chiarite. Abbiamo condiviso la posizione assunta dalla Giunta Comunale, in risposta alle dichiarazioni di un esponente politico, al fine di “evitare posizioni di perfetto isolamento dal contesto regionale e provinciale solo per dire di aver fatto una battaglia a favore del nostro ospedale fanese”.

E’ grave, per la città, che la stessa posizione della Giunta Comunale non venga sostenuta da tutto il centro destra che mantiene, in una sua parte almeno, posizioni di retroguardia e che in più occasioni il consigliere regionale D’Anna ha voluto rappresentare. E’ positivamente rilevante sul piano politico che “La Tua Fano” si sia espressa contro posizioni giudicate “integraliste e di difesa ad oltranza del presente che inevitabilmente conducono alla emarginazione da ogni trattativa o decisione”.

Questi dichiarazioni danno garanzie di serietà al confronto istituzionale già avviato e che proseguirà tra i sindaci delle due città coinvolte, il presidente della provincia e l’assessore regionale alla salute. L’impegno che la costituzione della Azienda “Marche Nord” produce nello sviluppo dell’intero territorio, attraverso un percorso di integrazione tra le città di Fano e di Pesaro, va saldato con impegni e garanzie di salvaguardia dei servizi territoriali ed ospedalieri dell’ambito zonale delle valli del Metauro e del Cesano, al fine di elevare la qualità e l’accesso ai servizi da parte dei cittadini e delle fasce di popolazioni più fragile.

L’impegno del PD fanese è quello di agevolare un serio confronto con la Città perseguendo un nuovo modello di Sanità in cui l’eccellenza dell’offerta sanitaria sia espressione anche di nuovo sviluppo sociale ed economico. E’ per questo che abbiamo istituito un gruppo di lavoro sulle tematiche sanitarie che intende accompagnare il percorso di costruzione dell’atto aziendale di “Marche Nord” con il confronto con tutte le istanze rappresentative del mondo della sanità, dell’associazionismo e del volontariato.

In merito alla costruzione del nuovo ospedale, moderno ed efficiente, auspichiamo che il confronto istituzionale sia l’equilibrio di un nuovo sviluppo delle città di Pesaro e Fano. E’ augurio che la nuova programmazione urbanistica rappresenti per la nostra Città un percorso di riqualificazione che coinvolga forze politiche, associazioni, professionisti favorendo la trasparenza delle scelte. La sfida è affascinante ma la posta in gioco è molto alta; non può che essere gestita nel migliore dei modi, ne va del futuro di Fano.



ospedale

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-08-2010 alle 15:28 sul giornale del 12 agosto 2010 - 1611 letture