Mondolfo: PdL, Mondolfo assente nel coordinamento provinciale e regionale del partito

2' di lettura 10/07/2010 -

"In questa fase di crisi economica e sociale si parla sempre più spesso (e giustamente) dei privilegi della politica. Molti politici infatti ricoprono più incarichi in varie istituzioni ed enti e questo è un problema non solo di principio ma anche di rappresentatività democratica e politica in quanto chi ricopre più incarichi impedisce ad altri di partecipare alla vita istituzionale degli enti".



Questo fenomeno va quindi contrastato a tutti i livelli ed anche nella Provincia di Pesaro e Urbino non mancano esempi eclatanti. Nelle scorse settimane il dibattito nella nostra Provincia si è concentrato essenzialmente su due politici locali: Renato Claudio Minardi (assessore provinciale e consigliere comunale a Fano per il PD) e Riccardo Pascucci (Assessore a Pesaro e consigliere provinciale per l’IDV). In questi due casi i rispettivi partiti hanno evidenziato, anche pubblicamente con toni molto duri, questa concentrazione di incarichi chiedendo ai loro eletti di fare una scelta e di rinunciare agli incarichi in esubero. Nel caso di Pascucci il suo partito (IDV) nei giorni scorsi ha addirittura annunciato, a causa delle mancate dimissioni, la sua espulsione dal partito. Sorprendentemente però in questi mesi nessuno ha evidenziato un altro caso nella nostra Provincia davvero incredibile di concentrazione multipla di incarichi: Elisabetta Foschi (PDL) recentemente eletta in Regione Marche come consigliere regionale ricopre ad oggi ben 4 incarichi contemporaneamente! Infatti oltre ad essere consigliere regionale la Foschi ricopre attualmente anche gli incarichi di Consigliere provinciale, Consigliere comunale e quello di vice-coordianatore provinciale del PDL.

Una cosa che fino ad oggi è passata stranamente sotto silenzio ma che non può essere più tollerata anche perché le sue dimissioni darebbero la possibilità per la prima volta nella storia al PDL di Mondolfo di eleggere in Provincia un Consigliere Provinciale di centro destra (che oggi è il primo dei non eletti). Ricordiamo che Mondolfo, nonostante sia il quarto Comune della Provincia di Pesaro e Urbino per numero di abitanti, inspiegabilmente non è neanche rappresentato nè nel Coordinamento Provinciale nè in quello Regionale del PDL. Un isolamento politico che potrebbe finalmente finire con l’elezione di un nostro rappresentante in Provincia. A questo punto chiediamo ai coordinamenti provinciale e regionale del partito di intervenire ufficialmente per porre fine a questa situazione paradossale che danneggia in primis il PDL.


da Coordinamento comunale Fratelli d'Italia Pesaro





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-07-2010 alle 16:29 sul giornale del 12 luglio 2010 - 609 letture

In questo articolo si parla di mondolfo, politica, popolo della libertà, pdl, Coordinamento comunale PdL

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/5b