SEI IN > VIVERE FANO > POLITICA
articolo

Aguzzi: non ho nulla da nascondere, no ad illazioni sulla vita privata

1' di lettura
1042

Appena tornato dalla sua vacanza in Argentina il Sindaco di Fano ha voluto chiarire la sua posizione: "i miei compagni di viaggio sono i miei amici di sempre, non devo dare giustificazioni sulla mia vita privata” ha dichiarato il primo cittadino in merito alle critiche apparse sulla stampa locale per le sue frequentazioni “scomode”.

Sono i miei compagni di caccia, i miei amici da trent’anni” così Stefano Aguzzi definiace Paolo Antonioni, Leo Costantini, Luciano Sorci e Sadori, i quattro compagni della battuta in Argentina la cui presenza accanto al primo cittadino aveva sollevato critiche visto gli importanti ruoli rivestiti dai quattro imprenditori nelle ultime vicende dell’ex Zuccherificio e l’acquisizione di Aset da parte della società Sadori Gas.

L’unica critica che accetto” continua Aguzzi è quella di chi è contro la caccia, per il resto so ben distinguere il mio ruolo di Sindaco dalla mia vita privata” continua Aguzzi che, assegno alla mano, rende note le 'cifre' della vacanza, anche queste oggetto delle critiche apparse sui giornali "ho dormito in una fazenda, tra volo e alloggio non sono arrivato a spendere 2.000 euro".

Tutte le trattative riguardo la destinazione dell’ex Zuccherificio e di Aset sono state e saranno trattate su tavoli ufficiali” conclude Aguzzi che risponde ai politici di IdV e PD che lo avevano giudicato la sua compagnia 'poco opportuna' “devono cercare nella mia vita privata perché non hanno motivi per criticarmi sul piano politico”.





Questo è un articolo pubblicato il 22-06-2010 alle 19:47 sul giornale del 23 giugno 2010 - 1042 letture