SEI IN > VIVERE FANO > POLITICA
comunicato stampa

Severi risponde a Torriani: 'Il tuo intervento è di una bassezza sconcertante'

2' di lettura
1349

riccardo severi

Caro Torriani, il tuo intervento è di una bassezza sconcertante. Questa non è opposizione politica.

Mi sarei aspettato una critica sul merito delle scelte effettuate da questa amministrazione su “gas” e variante “zuccherificio”, non semplici insinuazioni mirate a colpire la persona e la sua integrità morale.
Come esponente politico mi porrei innanzitutto la domanda del perché viene pubblicata oggi, e solo oggi, una notizia così tendenziosa, peraltro conosciuta per essere stata, dallo stesso protagonista, divulgata a più riprese e in diverse occasioni pubbliche.

Forse qualcuno vuole frapporre ostacoli alla realizzazione di questi progetti???

E chi sono questi soggetti??

Quali interessi hanno ??

Dove vogliono arrivare??

Chi vogliono colpire??

Certo per chi vive quotidianamente le difficoltà legate all’essere amministratore di questa città, ti posso confermare che dietro alle due vicende non ci sono “interessi particolari”, se non quelli riconducibili al bene della comunità fanese, peraltro ampiamente esplicitati sulla stampa.
L’interesse alla variante è quello di evitare brutti capannoni artigianali all’ingresso della città; concordare un intervento di riqualificazione urbanistica; ottenere servizi per la comunità (tribunale, archivio di stato, centro giovani); creare opportunità occupazionali per le imprese che dovranno completare la realizzazione del progetto e per quelle che si insedieranno nei 27.000 mq di direzionale previsti nell’area.
Per il gas, quello di non perdere il servizio a vantaggio di grandi e “note” imprese quotate, con conseguente rinuncia a quel canone concessorio attualmente beneficiato dal Comune, come sembra prevedere la normativa in corso di emanazione: soluzione che si appalesa inevitabile, per assicurare entrate vitali al bilancio comunale e continuare a garantire servizi a tutti.

E’ questo, caro Torriani, l’interesse sottostante le due vicende, null’altro.
Allora, ti chiedo di confutare con argomentazioni forti e motivate le ragioni riportate a sostegno dei due interventi, di confrontarti dialetticamente sulle questioni nelle sedi deputate, di non cadere nelle meschinità di chi tenta di screditare il proprio avversario politico infangandone l’onore.
Ne abbiamo anche troppi di cattivi esempi in materia …. a partire anche da certa informazione.



riccardo severi

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-06-2010 alle 15:32 sul giornale del 21 giugno 2010 - 1349 letture