Cucuzza: i fatti dimostrano che la nostra provincia è la 'cenerentola' della Regione

Fano 29/03/2010 - "Per amor di verità e per informare in modo corretto la città, sono costretta ad intervenire ancora una volta sui finanziamenti regionali destinati al nostro Porto".

Mi sembra ormai evidente che in Regione la mano destra non sappia cosa fa la sinistra. Infatti mentre l'Ass. Carrabs parla di fondi destinati alla progettualità, il suo collega Ass. Rocchi parla di fondi destinati alla manutenzione ordinaria e straordinaria dei porti, messa in sicurezza degli impianti, ripascimento escavo delle darse, potenziamento delle scogliere. Si mettano d'accordo tra loro e poi ci facciano sapere.


Ma non basta, leggo un nuovo comunicato, questa volta proveniente dagli uffici regionali, che addossa al nostro Comune il mancato utilizzo di fondi pari a € 1.281.867,17. La Regione finge di non sapere che questa è la quota di partecipazione accantonata per la costruzione della Cassa di Colmata di Ancona. Se la Regione avesse provveduto alla realizzazione di questa, nei tempi prestabiliti, giugno 2009, tale somma sarebbe stata spesa. In conclusione ancora una volta, tanto per non smentirsi, i fatti dimostrano che la nostra provincia è la Cenerentola della Regione Marche: 250.000,00 euro a Fano oltre un milione di euro nella provincia di Ancona.


da Maria Antonia Cucuzza
Vice Sindaco-Assessore ai LL.PP



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-03-2010 alle 17:00 sul giornale del 30 marzo 2010 - 503 letture

In questo articolo si parla di porto, attualità, fano, maria antonia cucuzza