\'Conoscere per prevenire\', campagna informativa per le scuole sulla sicurezza nei luoghi di lavoro

lavoro nero 2' di lettura Fano 15/03/2010 - Il 16 marzo a Fano campagna informativa per le scuole sulla sicurezza nei luoghi di lavoro.

La sicurezza sul lavoro non è mai un optional. Lo sanno bene –perché purtroppo ne sono rimasti vittime– i soci dell’Associazione nazionale mutilati e invalidi del lavoro (Anmil). Per il prossimo 16 marzo, al cinema-teatro “Masetti”, in via Don Bosco 12, la onlus organizza un incontro-campagna informativa con le scuole. Un’iniziativa di alto valore educativo che ha ottenuto il sostegno di Inail (Istituto nazionale per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro), Ufficio scolastico provinciale e Fondazione Cassa di Risparmio di Fano, oltre al patrocinio di Provincia di Pesaro-Urbino e Comune di Fano. Obiettivo è diffondere la cultura della sicurezza tra circa 280 ragazzi delle classi quarte e quinte del territorio fanese. Tutti ragazzi che, nel giro di pochi anni, saranno impegnati attivamente nel mondo del lavoro ed esposti al rischio degli infortuni sul lavoro.


Di qui l’importanza di informare e fare prevenzione insieme a loro per far capire quanto sia necessario adottare precauzioni sui luoghi di lavoro. La manifestazione si apre alle 10 con i saluti delle autorità: il Presidente provinciale Anmil Dino Marini, il Direttore Inail Pesaro-Urbino Rocco Mario Del Nero, l’Assessore provinciale per le politiche attive per il lavoro e la formazione professionale Massimo Seri, il sindaco di Fano Stefano Aguzzi, il Presidente della Fondazione Carifano Fabio Tombari, e i dirigenti scolastici Franco Marini e Anna Gennari che hanno collaborato per coinvolgere le scuole. Coordina i lavori il giornalista Marco Giovenco. Si entra poi nel vivo dell’iniziativa con la proiezione del filmato “Sorridi alla sicurezza!” e la relazione tecnica della dott.ssa Catia Peroni, coordinatrice del tirocinio del corso di laurea in “Tecniche della prevenzione nell\'ambiente e nei luoghi di lavoro” dell’Università Politecnica delle Marche.


In conclusione il dibattito e le toccanti testimonianze di Oriana Valentini e Mario Radi, rimasti vittime di infortuni sul lavoro. \"Puntiamo sull’importanza della scuola per promuovere e rafforzare fra i giovani la cultura della sicurezza – evidenzia Valter Donatelli, referente Anmil di Fano – Non è più possibile affrontare il tema della sicurezza sul lavoro soltanto attraverso la normativa e i controlli. Bisogna andare oltre, investire sulla cultura della prevenzione, favorire tra i lavoratori di domani la maturazione di un percorso di consapevolezza dei propri limiti in base al quale adottare tutte le strategie per ridurre al minimo il rischio di infortunio\".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-03-2010 alle 18:38 sul giornale del 16 marzo 2010 - 644 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, lavoro nero, Anmil, Associazione nazionale Mutilati e Invalidi del lavoro





logoEV