Carnavale: è caccia agli sponsor \'occulti\' sui carri

1' di lettura Fano 10/02/2010 - E\' passata inosservata ai più ma non è sfuggita agli osservatori più attenti la scritta di una ditta privata sul carro “Che gioia e che piacer è arrivato il Cavalier” realizzato da Valerio Ferretti per il Carnevale.

Si tratta del nome di una profumeria di Fano, stampata su due scudi dell\'opera del maestro carrista (vedi foto) che ha riacceso il dibattito sulla presenza di sponsor privati sui carri, proposta che era stata avanzata da Riccardo Deli, noto carrista, ma che non aveva trovato l\'approvazione da parte dell\'organizzazione.


Ma la cosa più curiosa sembrerebbe che la struttura interna del carro, sul quale sono stati collocati gli scudi in questione, fosse proprio appartenuta lo scorso anno a Deli. Un modo quindi per far entrare gli sponsor privati e contribuire al sostentamento del Carnevale che in quanto a finanziamenti non se la passa bene? Sembra di no, perchè secondo gli autori del carro la profumeria \"sponsorizzata\" sarebbe un semplice \"collaboratore\" del Carnevale.




di Silvia Falcioni
redazione@viverefano.com






Questo è un articolo pubblicato il 10-02-2010 alle 15:33 sul giornale del 11 febbraio 2010 - 1568 letture

In questo articolo si parla di attualità, silvia falcioni





logoEV