Arriva il carnevale, stop alle bombolette

2' di lettura Fano 01/02/2010 - Puntuale anche quest\'anno, il sindaco Stefano Aguzzi ha emesso l\'ordinanza che vieta l\'uso delle bombolette spray.

IL SINDACO

VISTO che da alcuni anni si è sviluppato il malcostume di utilizzare, come scherzi di carnevale bombolette spray contenenti clorofluorocarburi che emettono sostanze schiumogene e filanti, le quali arrecano fastidio e risultano potenzialmente pericolose in quanto contengono anche gas facilmente infiammabile;

CONSIDERATA la necessità di prevenire ed eliminare pericoli che minacciano la sicurezza e l\'ordine pubblico in occasione delle prossime manifestazioni carnevalesche;

CONSIDERATA altresì la necessità di evitare che vengano imbrattati monumenti, vetrine ed esercizi commerciali ed in genere locali pubblici ed aperti al pubblico come pure i carri allegorici, le mascherate ed i gruppi folkloristici che partecipano alle manifestazioni carnevalesche;

RISCONTRATA l\'opportunità di vietare l\'uso nel territorio comunale delle predette bombolette spray nelle prossime manifestazioni carnevalesche e precisamente dal 31/01/2010 al 16/02/2010;

VISTO il Decreto Legislativo n.267 del 18/08/2000;

VISTO il T.U.E.L.;

VISTO l’art. 32 del vigente Statuto Comunale;

ORDINA
il divieto su tutto il territorio comunale, dell\'uso di bombolette spray contenenti sostanze filanti, schiumogene e simili, in occasione delle prossime manifestazioni carnevalesche e precisamente dal 31/01/2010 al 16/02/2010, in particolare nei confronti dei carri allegorici e delle mascherate, nonché dei monumenti storici e delle vetrine degli esercizi commerciali. Il Corpo di Polizia Municipale vigilerà sull\'osservanza della presente Ordinanza applicando ai contravventori le misure e le sanzioni previste dalla normativa vigente. Copia della presente ordinanza viene inviata agli organi di Stampa ed ai mezzi di informazione locale per l\'adeguata pubblicità, oltre che all\'Ente Carnevalesca, all\'Ente Manifestazioni ed alle Associazioni di Categoria dei Commercianti perché svolgano opera di sensibilizzazione in ordine al contenuto della presente disposizione. Contro il presente provvedimento è ammesso ricorso giudiziale al TAR Marche entro il termine di giorni 60 (sessanta) dalla data di notizia (legge 6/12/71 n.1034) oppure ricorso straordinario al Presidente della Repubblica entro il termine di giorni 120 (centoventi) dalla data di notifica (DPR. 24/11/71 n. 11999).





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-02-2010 alle 13:23 sul giornale del 02 febbraio 2010 - 1087 letture

In questo articolo si parla di fano, carnevale, comune di fano, stefano aguzzi